Archivi tag: 46ª brigata aerea

Covid-19, con volo bio-contenimento Aeronautica Militare trasporta altri due pazienti in Germania (video)

WhatsApp Image 2020-03-26 at 15.31.50

Roma, 26 marzo 2020 – Continua senza sosta la macchina del soccorso aereo dell’Aeronautica Militare, impegnata in questi giorni con tutte le risorse del Paese per l’emergenza Coronavirus.

Sono già diverse le missioni di trasporto effettuate dai velivoli dell’Aeronautica Militare sul territorio nazionale e all’estero per trasferire in sicurezza pazienti da un ospedale all’altro, supportando così i centri di cura del nord Italia in questo momento maggiormente interessati dal problema.

L’ultimo intervento, questa mattina, per il trasporto di due pazienti positivi al Covid-19 con un C-130J della 46ª  Brigata Aerea da Bergamo a Dresda (Germania).

Il velivolo è decollato da Pisa intorno alle ore 8.00 e, dopo aver imbarcato a Cervia le speciali barelle per il trasporto in bio-contenimento, unitamente ai dottori ed infermieri specializzati del Team di Bio-contenimento dell’Infermeria Principale AM di Pratica di Mare, è giunto a Bergamo intorno alle 11. Sull’aeroporto di Orio al Serio è avvenuto il trasferimento dei due pazienti, entrambi maschi, all’interno delle barelle ed il loro successivo imbarco a bordo del velivolo, che è atterrato a Dresda intorno alle 14 :30. Al termine delle operazioni di sbarco dei pazienti, il C130J è rientrato in Italia, pronto per altre eventuali esigenze.

WhatsApp Image 2020-03-26 at 15.31.51 (1)

Presso la base aerea di Cervia, sede del 15° Stormo, è stato creato, per l’occasione, un hub temporaneo dove team di medici ed infermieri della Forza Armata specializzati in trasporti in alto bio-contenimento sono sempre pronti al decollo sia con gli elicotteri HH-101 dello stesso 15° Stormo, sia con i velivoli C-130J di Pisa, in grado di imbarcare due barelle contemporaneamente e di effettuare trasporti su tratte più lunghe. Si tratta di assetti configurati per questa esigenza come delle vere e proprie “ambulanze volanti”, in grado di trasportare pazienti in modalità di bio-contenimento attraverso speciali barelle isolate A.T.I. (Aircraft Transit Isolator), nonché assistere i pazienti con apparati di respirazione durante il volo. Gli equipaggi sono in stato di allerta operativa, 24 ore su 24, pronti a partire in tempi strettissimi. Le attività vengono coordinate dal Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico (Ferrara), centro nevralgico della Forza Armata che attraverso il proprio Air Operation Center è deputato a ricevere e valutare le richieste che di volta in volta possono arrivare da ospedali, prefetture o, in questo caso in modo accentrato dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) della Protezione Civile, traducendo le stesse in ordini di missione per i reparti di volo designati.  

WhatsApp Image 2020-03-26 at 15.31.51

Tali interventi si inquadrano nel più ampio quadro delle attività di supporto che le Forze Armate stanno assicurando per l’emergenza COVID-19, come disposto dal Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini. Fin dalle prime fasi, l’Aeronautica Militare ha fornito un significativo contributo al dispositivo messo in campo dal Ministero della Difesa a supporto del Ministero degli Affari Esteri, della Salute e della Protezione Civile: dalle missioni per il rientro di cittadini italiani e stranieri dalla Cina e dal Giappone, effettuate con velivoli KC-767A del 14º Stormo di Pratica di Mare nel mese di febbraio, alle numerose missioni di trasporto sanitario di urgenza in bio-contenimento – sono finora tredici le missioni di questo tipo effettuate – nonché il supporto, sia con missioni di trasporto sia con personale specializzato e mezzi del 3° Stormo di Villafranca per il trasporto in Italia di ventilatori respiratori ed altro materiale sanitario reperito presso altri Paesi e per l’allestimento di strutture sanitarie campali come ad esempio l’ospedale predisposto a Cremona grazie al supporto dell’organizzazione americana Samaritan’s Purse.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Aeronautica Militare
___________________________________________


Aeronautica Militare: doppio intervento salva-vita per due piccoli pazienti

c130j trasporto Gaslini1

Sassari, 10 marzo 2020 – A pochi minuti l’uno dall’altro, due velivoli dell’Aeronautica Militare si sono alzati in volo per il trasporto urgente di due bambini in imminente pericolo di vita con un doppio intervento salva-vita ieri pomeriggio.

Ensign_of_the_31º_Stormo_of_the_Italian_Air_Force.svg (1)La prima richiesta è partita dalla prefettura di Sassari che ha allertato la Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea. Un Falcon 900 del 31° Stormo di Ciampino è decollato nel primo pomeriggio alla volta dell’aeroporto di Alghero per imbarcare una bimba di soli 2 mesi, bisognosa di cure urgenti. Dall’ospedale Santissima Annunziata di Sassari dove era ricoverata, la piccola paziente è stata trasportata, con l’ausilio di una culla termica,  presso l’ospedale Maria Vittoria di Torino per ricevere le necessarie cure specialistiche.

46ª Brigata Aerea Aeronautica MilitareLa seconda richiesta, giunta quasi contemporaneamente dalla Prefettura di Padova, è quella relativa ad un bimbo di 10 mesi bisognoso di trasporto in una speciale ambulanza che consente il trattamento in modalità ECMO (Extra Corporeal Membrane Oxygenation – Ossigenazione Extracorporea a Membrana). Il Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico ha allertato la 46ª Brigata Aerea di Pisa dove un C-130J,  unico velivolo in grado di assicurare questo tipo di trasporto tramite l’imbarco dell’ambulanza specializzata, si è alzato in volo diretto a Padova. Da qui, il C-130J è nuovamente decollato alla volta di Genova dove il bimbo, sotto stretta osservazione del personale medico al seguito, è stata trasportato in ambulanza all’Ospedale Gaslini di Genova per ricevere le cure necessarie.

c130j trasporto Gaslini4

Un impegno significativo a favore della popolazione che l’Aeronautica Militare sta portando avanti nel contempo a quanto garantito dalle Forze Armate nell’ambito delle iniziative interministeriali a supporto della collettività per l’emergenza COVID-19. Le richieste di trasporto sanitario urgente, come accade sempre in questi casi, sono pervenute dalle Prefetture di riferimento delle strutture ospedaliere che tenevano in cura i pazienti all’Aeronautica Militare che ha tra i propri compiti quello di organizzare e gestire questo genere di trasporti su tutto il territorio nazionale. 

Attraverso i suoi Reparti di Volo, l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche marginali per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in gravissime condizioni, come accaduto oggi, ma anche di organi ed equipe mediche per trapianti. Sono centinaia ogni anno le ore di volo effettuate per questo genere di interventi dagli aerei del 31° Stormo di Ciampino, del 14° Stormo di Pratica di Mare e della 46ª Brigata Aerea di Pisa. Per alcune esigenze particolari sono anche impiegati gli elicotteri del 15° Stormo di Cervia e dei Centri Combat SAR (Search and Rescue) dipendenti.

c130j trasporto Gaslini

© All rights reserved
________________________


Aeronautica impegnata in trasporto sanitario d’urgenza per neonata in pericolo di vita

C27J in volo

Roma, 4 aprile 2019 – Un neonato di 15 giorni in imminente pericolo di vita è stato trasportato oggi pomeriggio da Cagliari a Ciampino (Roma) a bordo di un aereo C-27J Spartan della 46ª brigata aerea dell’Aeronautica Militare, per essere poi ricoverato nell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. 

La missione, richiesta dalla prefettura di Cagliari, è stata disposta dalla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell’Aeronautica Militare da dove vengono coordinati anche questo tipo di interventi. 

Decollato dall’aeroporto di Pisa, sede della 46ª brigata aerea, una volta giunto a Cagliari il C-130J Hercules II ha imbarcato la culla termica con il piccolo paziente insieme ai genitori e ad un’equipe medica dell’Azienda Universitaria di Cagliari.

C130JHERCULES_1280_03.jpg

Alle 18:30 circa il velivolo è atterrato nell’aeroporto di Ciampino, da dove il neonato è stato trasportato in ambulanza all’ospedale pediatrico romano. 

Gli aeromobili da trasporto e gli elicotteri dell’Aeronautica Militare sono pronti 365 giorni all’anno, 24 ore al giorno, ad intervenire per missioni di pubblica utilità quali il trasporto sanitario d’urgenza di persone in imminente pericolo di vita, come avvenuto nella giornata odierna, oppure quello di organi ed equipe mediche per trapianti.

Il servizio copre l’intero territorio nazionale, isole comprese, e quando richiesto dalle autorità competenti è svolto anche a favore dei cittadini italiani che si trovano all’estero.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Aeronautica Militare
__________________________________________

Piloti dell’Aeronautica Militare volano all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma

Incontro con la presidente Enoc e con i piccoli pazienti dell’ospedale pediatrico nella ludoteca della sede Roma-Gianicolo. Nel 2018 trentadue bambini sono stati trasferiti a Roma con voli sanitari d’urgenza effettuati dall’Aeronautica Militare.

delegazione aeronautica militare al bambino gesù

Roma, 9 gennaio 2019 – Piloti e specialisti della 46ª brigata aerea dell’Aeronautica Militare sono “atterrati” questa mattina all’ospedale pediatrico Bambino Gesù, sede di Roma-Gianicolo. La delegazione, composta dal comandante, generale di brigata aerea Girolamo Iadicicco, e da un equipaggio del reparto, ha visitato l’Area Rossa (terapia intensiva) insieme al responsabile Corrado Cecchetti e all’anestesista-rianimatore Matteo Di Nardo. Il gruppo è stato poi ricevuto dalla presidente dell’ospedale pediatrico della Santa Sede, Mariella Enoc. Al termine dell’incontro, tutti in ludoteca per giocare con i bambini: un appuntamento di festa per i piccoli pazienti dell’ospedale che hanno accolto gli “eroi dell’aria” sulle note di ‘Nel blu, dipinto di blu’.

L’equipaggio che ha visitato i piccoli ospiti del Bambino Gesù è tra quelli che nel 2018 ha effettuato uno dei numerosi trasporti di ambulanze. Proprio la frequente attività congiunta tra personale sanitario dell’Ospedale Pediatrico e dell’Aeronautica Militare, ha fatto nascere l’idea della visita, segno tangibile di una catena della solidarietà che ha come unico scopo quello di salvare vite umane, in questo caso, di piccoli pazienti.

delegazione am in ludoteca opbg

In ludoteca, i piloti hanno distribuito doni e gadget: poster, foto e cappellini. Da parte dei bambini tanta curiosità e la promessa di realizzare il sogno di volare tra le nuvole una volta diventati grandi. 

ensign_of_the_46ª_brigata_aerera_of_the_italian_air_forceLa 46ª brigata aerea di Pisa è uno dei reparti dell’Aeronautica Militare deputati al trasporto sanitario d’urgenza. In coordinamento con prefetture e ospedali, i velivoli della Forza Armata assicurano il trasporto su tutto il territorio nazionale (quando richiesto anche dall’estero), pronti al decollo giorno e notte, anche in condizioni meteorologiche avverse. Nel 2018 sono state trasportate 110 persone in imminente pericolo di vita, 65 dei quali in età pediatrica. 32 di questi bambini sono stati assistiti al Bambino Gesù.

La 46ª brigata aerea, in particolare, è l’unico reparto dell’Aeronautica Militare dotato di velivoli C130J in grado imbarcare direttamente le ambulanze con i pazienti a bordo. Questa modalità di trasporto si rende necessaria quando la persona malata ha bisogno del supporto costante di particolari apparecchiature mediche. È il caso dei voli in modalità ECMO, spesso realizzati in collaborazione con le équipe mediche specializzate dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

L’ECMO (Extra Corporeal Membrane Oxygenation) è una complessa tecnica di circolazione extracorporea che in casi molto gravi di insufficienza cardiaca e/o respiratoria, sostituisce temporaneamente le funzioni di cuore e polmoni. Per la gestione di questi pazienti, l’Ospedale ha creato (dal 2011) un apposito team composto da anestesisti-rianimatori, cardiochirurghi, perfusionisti e infermieri.

delegazione am con presidente enoc

Oggi il Bambino Gesù è l’unico centro pediatrico di riferimento per il Centro e Sud Italia abilitato al trasporto ECMO sia su gomma che aereo. Nel 2018 i voli sanitari d’urgenza dell’Aeronautica Militare con a bordo l’équipe ECMO dell’Ospedale Pediatrico della Santa Sede sono stati 3.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Aeronautica Militare
____________________________________________

Aeronautica trasporta una bimba di sei mesi in imminente pericolo di vita

Il volo da Cagliari a Genova è stato effettuato con l’ausilio di una culla termica 

20170414_falcon-aeronautica

Cagliari, 14 aprile 2017 – Si è da poco concluso il trasporto sanitario d’urgenza di una bambina di appena sei mesi in imminente pericolo di vita  da parte di un aereo Falcon 900 del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare

La bambina è stata trasportata, con l’ausilio di una culla termica, dall’aeroporto di Cagliari a quello di Genova ed infine condotta presso l’ospedale Gaslini.

Il trasporto è stato richiesto dalla prefettura di Cagliari alla sala situazioni di vertice del comando della squadra aerea, la sala operativa dell’Aeronautica Militare che tra i propri compiti ha quello di organizzare e gestire – in coordinamento con prefetture, ospedali e presidenza del Consiglio dei Ministri – questo genere di trasporto su tutto il territorio nazionale e che ha dato l’ordine di decollo ad uno dei velivoli in prontezza sulle basi italiane, in questo caso un Falcon 900 del 31° Stormo di Ciampino.

Equipaggi e velivoli da trasporto dell’Aeronautica Militare sono pronti giorno e notte per assicurare, laddove richiesto e ritenuto necessario per motivi di urgenza, il trasporto sanitario di persone in imminente pericolo di vita. Sono migliaia ogni anno le ore di volo effettuate dai velivoli del 31° Stormo di Ciampino, dal 14° Stormo di Pratica di Mare e dalla 46ª Brigata Aerea di Pisa, assetti sempre in prima linea in caso di emergenza.

© All rights reserved
Fonte e immagine: Aeronautica Militare
________________________________________

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade