Archivi del giorno: settembre 17, 2018

Generale Graziano in Iraq “l’ISIS sconfitto da un punto di vista geografico ma presente in forma diversa”

 Schermata 2018-09-18 alle 00.08.44

Iraq, 17 settembre 2018 – “L’ISIS è stato sconfitto da un punto di vista geografico e la coalizione ha supportato le forze irachene che, combattendo  una lunga battaglia e pagando un prezzo elevato, sono riusciti a sradicare il terrorismo nella sua forma territoriale, ma l’ISIS non è scomparso, rimane occulto ed è diventato un fenomeno che può definirsi magmatico.”

Così il capo di stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, ai microfoni di RAI NEWS24 durante la sua visita al contingente italiano schierato nell’ambito della coalizione anti Daesh.

“Per eliminare definitivamente il terrorismo di questo tipo – ha sottolineato il generale Graziano – ci vorrà ancora molto tempo”. 

“Le forze irachene stanno operando bene ma è importante che la comunità internazionale continui ad assicurare loro l’addestramento e il supporto per metterle davvero in condizione di poter garantire la sicurezza del Paese”. Ha aggiunto il Capo di SMD.

“Come abbiamo visto il terrorismo può essere sconfitto geograficamente, cambiare nome, cambiare regione e area ma non sarà mai debellato definitivamente fino a quando non saranno eliminate le ragioni per cui è nato.

L’Iraq è in una situazione critica e di forte instabilità da moltissimi anni e io credo che rimanga importante avere la consapevolezza, a livello internazionale, dell’importanza di dover supportare ancora il Paese affinché non si ricrei più una situazione analoga a quella esistente quando l’ Isis ha preso il controllo di vaste aree di questo Paese.”

L’Italia è il secondo Paese contributore dopo gli Stati Uniti in termini di personale che opera nell’ambito della coalizione multinazionale composta da 79 membri (tra Paesi e Organizzazioni regionali e internazionali).

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Difesa
____________________________________________

Il generale Nicolò Falsaperna nominato segretario generale della Difesa

243e5ab8-bba0-48c3-845b-c1223484fb3901Medium

Roma, 17 settembre 2018 – Il generale di corpo d’armata Nicolò Falsaperna è stato nominato nuovo segretario generale della Difesa e direttore nazionale armamenti.

​Il Consiglio dei Ministri, su proposta del ministro della Difesa Elisabetta Trenta, nella riunione di ieri, 13 settembre, ha nominato il generale di corpo d’armata, Nicolò Falsaperna, nuovo segretario generale della Difesa e direttore nazionale armamenti.

Subentrerà nell’incarico al generale di squadra aerea, Carlo Magrassi.

Al Generale Falsaperna – che il 9 ottobre 2015 aveva assunto l’incarico di vice segretario generale della Difesa e vice DNA – il ministro Trenta ha rivolto i migliori auguri: “buon lavoro in questo incarico di grande rilievo per la Difesa”.

© All rights reserved
Fonte e immagine: Stato Maggiore Difesa
____________________________________________

Genova: Strade Sicure a presidio zona rossa di ponte Morandi

46214e35-0734-4e6f-9212-2226a49cbc1dz03 copiaMedium

Genova, 17 settembre 2018 – Completato lo schieramento dei militari di “Strade Sicure” a presidio della zona rossa di Ponte Morandi: nella notte il passaggio di consegne tra il personale della Polizia di Stato e della Polizia Locale di Genova con gli alpini della “Taurinense”.

L’Esercito Italiano ha concluso nella notte lo schieramento delle proprie unità a presidio della “zona rossa”, circoscritta dopo crollo di ponte Morandi, a Genova, assumendo il controllo dei varchi d’accesso all’area ritenuta a rischio per ulteriori crolli.

Il presidio dei varchi della “zona rossa” sarà garantito dagli alpini tratti dalle unità della brigata alpina “Taurinense”, che agiranno in concorso alle Forze dell’Ordine. Tale misura si è resa necessaria per incrementare ulteriormente la sicurezza della popolazione, tanto per evitare il coinvolgimento della popolazione in eventuali nuovi crolli, quanto per assicurare un presidio continuo e costante contro possibili odiosi episodi di sciacallaggio. Inoltre, l’intervento delle Forze Armate consentirà di liberare il personale delle Forze di Polizia, per consentirgli di riprendere le consuete attività istituzionali di prevenzione e contrasto della criminalità cittadina.

La possibilità di tale concorso da parte delle Forze Armate era già emersa durante la riunione del Centro Coordinamento Soccorsi (CCS), proprio con l’obiettivo di alleggerire lo sforzo aggiuntivo espresso dalle Forze di Polizia dal momento del crollo del viadotto autostradale.

ba74e999-9b2b-4e6f-8291-06aa5486f173z04 copiaMedium

L’impiego del personale dell’Esercito, avvenuto in tempi brevi, rappresenta la capacità delle Forze Armate di essere professionalmente preparate a fronteggiare situazioni emergenziali inaspettate e improvvise, per contribuire ad alleviare difficoltà e sofferenze della popolazione. È questo un intervento esemplificativo di quella capacità duale di tutte le Forze Armate, che sono in grado di mettere a disposizione della collettività nazionale professionalità, materiali e mezzi inizialmente concepiti per impieghi strettamente militari.

Già in passato gli eventi di pubblica calamità hanno visto oggi più che mai l’impiego delle Forze Armate in supporto e in coordinamento con altre amministrazioni dello Stato, in particolare con la Protezione Civile Nazionale operante quale trade union per la gestione delle emergenze, un contributo che le Forze Armate devono assicurare nell’ambito dei compiti di istituto. Il superamento delle dure sfide e il raggiungimento degli eccellenti risultati conseguiti è stato realizzato soltanto attraverso la piena sinergia tra Forze Armate, Vigili del Fuoco, Corpi Armati dello Stato, Croce Rossa Italiana, Volontariato, Protezione Civile risultando ancora una volta un valido ed imprescindibile strumento a diposizione di tutte le autorità locali per il sostegno ed il supporto alla popolazione, dando riprova di un “Sistema Paese” pienamente efficiente ed efficace, in grado di fornire una risposta immediata e concreta alla risoluzione delle emergenze.

f515c1af-267b-4115-91c6-63802ca0270301Medium

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Difesa
___________________________________________

 


Il generale Rosario Castellano in visita al distaccamento della brigata “Pinerolo” in Puglia 

Il generale Castellano saluta i militari

Bari, 17 settembre 2018 – Nei giorni scorsi il comandante delle Forze Operative Sud, generale di corpo d’armata Rosario Castellano, si è  recato in visita ai reparti dipendenti di stanza a Bari, al C.A.R.A e al personale militare impegnato presso la 82^ edizione della Fiera del Levante.

Prima tappa il distaccamento della brigata “Pinerolo”, attualmente impiegata fuori area dove è stato ricevuto dal colonnello Antonio Camerino, Comandante del Distaccamento, che nel corso di briefing ha illustrato le attività in corso e quelle programmate da parte dela Brigata e dei reparti dipendenti. Al termine della visita, il generale Castellano ha ringraziato il personale presente “per quello che fate e per come lo fate per la brigata, per il COMFOP SUD e per l’Esercito Italiano. Avete dimostrato di sapervi adattare al cambiamento che la brigata Pinerolo ha subito nell’ambito del processo di trasformazione”.

Il Generale Castellano in visita alla Brigata Pinerolo

Successivamente, il comandante del COMFOP SUD, si è recato al C.A.R.A. di Bari dove è stato ricevuto dal colonnello Giancarlo Coretto, comandante del raggruppamento “Puglia” che opera nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”,  ha salutato i militari in servizio al centro ed ha effettuato una visita alla struttura.

La visita  è proseguita al Comando Militare Esercito “Puglia”, dove, dopo un office call con il generale di brigata Mauro Prezioso, il generale di corpo d’armata Castellano ha salutato tutto il personale del comando territoriale al quale ha rivolto parole di plauso per il loro operato.

Al termine il generale Castellano ha colto l’occasione per far visita ai militari dell’Esercito presenti alla Fiera Campionaria del Levante, aperta fino a domenica 16  settembre. Il percorso all’interno dello spazio espositivo è iniziato con la visita ai mezzi ed ai materiali in mostra statica ed è proseguito nell’area interattiva, dove giovani e meno giovani si stanno cimentando direttamente in attività dinamiche e dimostrative. Per l’occasione sono state allestite una parete artificiale di roccia, che i visitatori possono scalare con l’aiuto di istruttori alpini, ed il percorso di “Military Fitness”, organizzato dai paracadutisti del 186° reggimento, in cui provare varie attività sportive derivanti dall’addestramento militare.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Esercito
_____________________________________________

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade