Annunci

Archivi del giorno: novembre 13, 2017

Libano: il comandante Rodolfo Sganga incontra il patriarca della chiesa greco-melchita

PIOLIB20171112M-285

Tiro (Libano), 13 novembre 2017 – Nei giorni scorsi si è svolto a Tiro, presso la cattedrale di San Tommaso, un importante incontro  con la comunità religiosa greco-melchita.

Il comandante del contingente italiano in Libano, generale di brigata Rodolfo Sganga, ed una piccola delegazione di militari del settore ovest di UNIFIL hanno potuto incontrare, in occasione della sua prima visita nel sud del Libano,  Youssef Absi il patriarca greco-melchita di Antiochia, Gerusalemme, Alessandria e di tutto l’Oriente.

PIOLIB20171112M-150

Youssef Absi è stato eletto capo della comunità  lo scorso 21 giugno dal sinodo dei vescovi della chiesa cattolica greco-melchita e, il 22 Giugno 2017, papa Francesco gli ha concesso la comunione ecclesiastica.

L’incontro è stato preceduto da una celebrazione religiosa  svolta  secondo le tradizionali varianti greche del rito bizantino, varianti grazie alle quali i melchiti sono anche conosciuti come “cattolici orientali”, “cattolici bizantini” o “greco-cattolici” e si distinguono da altri cristiani d’Oriente poiché usano come lingua liturgica, accanto al greco, anche l’arabo.

La Chiesa cattolica greco-melchita che conta circa 1.700.000 fedeli estende la sua giurisdizione su tutti i fedeli cattolici di rito bizantino residenti nel territorio degli antichi patriarcati di Antiochia, di Gerusalemme e di Alessandria d’Egitto, e su quelli della diaspora.

PIOLIB20171112M-199

© All rights reserved
Fonte e immagini: Contingente italiano in Libano
____________________________________________________
Annunci

Libano: il vescovo serbo visita il contingente italiano

IMG_2061

Shama (Libano), 13  novembre 2017 – Il vescovo della chiesa serba Jovan, ha incontrato a Shama i militari del contingente italiano della missione UNIFIL.

L’incontro ha assunto un valore particolare per lo speciale legame che lega il vescovo Jovan alla brigata paracadutisti Folgore che, da metà ottobre, è al comando del settore ovest della missione UNIFIL e costituisce il grosso delle forze dispiegate nel Libano meridionale.

IMG_2054

Il vescovo, che ha incontrato il comandante del settore ovest generale di brigata Rodolfo Sganga, i paracadutisti del 183°Rgt Nembo e del Savoia Cavalleria nonché i colleghi serbi schierati a fianco dei militari italiani,  oltre ad essere anch’egli paracadutista, è rimasto legato alla Folgore sin dagli anni dell’impiego dei Paracadutisti Italiani nei conflitti nei Balcani.

La Folgore, grazie all’impegno profuso per la tutela della comunità serba all’inizio degli anni 2000, fu insignita, prima unità militare nella storia, della prestigiosa Croce di San Sava.

Inizialmente istituito dal Re Milan I di Serbia per compensare civili meritevoli nelle arti e nelle scienze, dopo il 1914 l’Ordine di San Sava venne concesso anche ai militari e, da dopo la caduta della monarchia serba, dal 1945 l’Ordine venne ripristinato dalla chiesa ortodossa serba.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Contingente italiano in Libano
___________________________________________________

Il comandante generale Tullio Del Sette saluta tutti i partecipanti e il personale del Centro Sportivo Carabinieri

Foto di gruppo_PIS7238

Roma, 13 novembre 2017 – In mattinata presso il Comando Unità Mobili e Specializzate “Palidoro”, il comandante generale dell’Arma Tullio Del Sette ha incontrato atleti, paratleti, tecnici, preparatori, comandanti di sezione e sezioni giovanili del Centro Sportivo Carabinieri.

Nell’occasione, alla presenza del vice presidente vicario del CONI professore Franco Chimenti, dei vertici dell’Arma, di esponenti degli organismi di rappresentanza e del comandante del Centro Sportivo Carabinieri, il comandante generale ha premiato gli atleti distintisi nelle recenti competizioni sportive.

Alla cerimonia hanno partecipato “vecchie glorie” dello sport dell’Arma e dell’ex gruppo sportivo forestale, tra cui Gianni Crepaldi (4 volte campione mondiale a squadre e campione del mondo militare individuale di atletica leggera), Giovanni De Benedictis (medaglia di bronzo olimpico e due volte medaglia d’argento ai mondiali di marcia), Marcello Guarducci (medaglia di bronzo ai campionati mondiali e 34 volte Campione italiano di nuoto), Giuseppe Miccoli (campione mondiale militare e vincitore della Coppa del mondo di maratona), Leonardo Pettinari (medaglia d’argento olimpica e 6 volte campione mondiale di canottaggio), Umberto Pusterla (4 volte campione mondiale militare a squadre e campione europeo di atletica leggera) e il mar. magg. Dino Costantini (6 volte campione italiano di equitazione),

Il generale Del Sette ha espresso agli atleti il suo vivo compiacimento per i lusinghieri risultati ottenuti, frutto di un allenamento fatto di sacrificio, impegno, disciplina e passione, gli stessi valori che animano l’azione quotidiana dei Carabinieri in ogni contrada d’Italia, così come all’estero, ribadendo l’impegno dell’Arma per lo Sport.

ELENCO ATLETI PREMIATI

  • Appuntato Errigo Arianna, campionessa europea individuale, bronzo individuale e oro a squadre ai campionati mondiali, disciplina scherma specialità fioretto;
  • Carabiniere scelto Batini Martina, campionessa europea e mondiale a squadre e vincitrice di una prova di coppa del mondo di fioretto femminile;
  • Carabiniere scelto Marconcini Matteo, vice campione del mondo disciplina judo specialità Kg -81;
  • Carabiniere scelto Resca Daniele, campione del mondo individuale e a squadre, disciplina tiro a volo specialità fossa olimpica;
  • Carabiniere scelto Gregorio Rossella, vice campionessa europea individuale e campionessa del mondo a squadre, disciplina scherma specialità sciabola;
  • Carabiniere Oppo Stefano, vice campione del mondo e medaglia di bronzo ai campionati europei, disciplina canottaggio specialità due di coppia pesi leggeri;
  • Carabiniere Chiappinelli Yohannes, campione europeo under 22, disciplina atletica leggera specialità 3000 metri siepi;
  • Carabiniere Iezzi Alessia, Vincitrice coppa del mondo di tiro a volo nella specialità “fossa olimpica”;
  • Lopez Maria Lea (sez. giovanile), campionessa del mondo under 19 e campionessa europea youth A, disciplina pentathlon moderno.

—- . —- .  —- . —- . —-

IL CENTRO SPORTIVO CARABINIERI

Il Centro Sportivo Carabinieri, costituito nel 1964, si articola, a seguito della confluenza dal 1° gennaio 2017 del gruppo Sportivo del Corpo Forestale dello Stato, in 11 sezioni: atletica (Bologna), arti marziali, nuoto, scherma, pentathlon moderno triathlon e ciclismo, tiro a segno/a volo ed equitazione (Roma), sport invernali (Selva di Val Gardena – BZ – e Auronzo di Cadore – BL), canoa fluviale (Carpanè – VI), canottaggio e canoa olimpica (Sabaudia – LT), pugilato (Castel Volturno – CE). Vi è poi la sezione di paracadutismo sportivo (Livorno) che dipende direttamente dal 1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti “Tuscania”.

Per i paratleti nel 2014 lo Stato Maggiore della Difesa ha creato una sezione di “Promozione e sviluppo dell’attività sportiva per il personale disabile della Difesa”. Il progetto è rivolto ai militari iscritti nel ruolo d’onore ed ai parzialmente idonei al servizio militare incondizionato, affetti da disabilità (anche non a causa di servizio) riconducibili alle categorie paralimpiche. 

 

© All rights reserved
Fonte e immagine: Arma dei Caravinieri
___________________________________________

Esercito: avvicendamento del comandante del 5° reggimento artiglieria “Superga”

DISCORSO 84 CTE

Portogruaro, 10 novembre 2017 – Il 10 novembre nella caserma Luciano Capitò ha avuto luogo la cerimonia del cambio del comando del 5° reggimento artiglieria terrestre lanciarazzi “Superga” tra il colonnello Edmondo Dotoli, 84° comandante, ed il colonnello Savino, Giuseppe Dibenedetto, 85° comandante.

La cerimonia, che ha avuto inizio con il passaggio degli MLRS – Improved, il sistema d’arma in dotazione al reggimento, ha visto schierata la Bandiera di Guerra del 5° reggimento artiglieria terrestre lanciarazzi “Superga”, la banda musicale della brigata paracadutisti e le batterie del reggimento, in presenza del comandante dell’artiglieria e ispettore dell’arma di artiglieria, generale di brigata Fabio Giambartolomei, delle istituzioni della città di Portogruaro, dei comuni limitrofi, di Nervesa della Battaglia e Venaria Reale e dei labari e rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma, accorsi numerosi e con sentita partecipazione.

saluto comandante artiglieria

Nel corso della solenne cerimonia, il colonnello Edmondo Dotoli nel sottolineare i successi ottenuti a seguito dell’ammodernamento e la validazione del sistema d’arma MLRS Improved e l’importanza delle numerose iniziative culturali e sociali rivolte anche a scopo benefico a favore di associazioni ONLUS del territorio, delle diverse manifestazioni svolte in collaborazione con le associazioni combattentistiche e d’arma e con le amministrazioni comunali e le istituzioni di Portogruaro e dei comuni limitrofi, ha poi ringraziato le donne e gli uomini del reggimento unitamente alle loro famiglie per tutti i sacrifici a cui sono stati chiamati ad affrontare. “E’ con immenso dispiacere che cedo il comando del 5° reggimento Superga, la più antica unità di artiglieria e tra le più prestigiose del nostro Esercito. Quello che avete dimostrato sul campo in tutti questi anni di intenso e duro lavoro, mi ha reso fiero di essere stato il vostro 84° comandante”. Queste le parole di commiato espresse dal colonnello Edmondo Dotoli prima di augurare al nuovo comandante un periodo di comando sereno e pieno di successi e soddisfazioni e salutare commosso i numerosi ospiti intervenuti, con un saluto e ringraziamento sottolineato dai colpi a salve di un pezzo di artiglieria.

Il colonnello Dotoli lascia il 5° reggimento artiglieria terrestre “Superga” per andare a ricoprire l’incarico di capo di Stato Maggiore della comando brigata di supporto NRDC – ITA. Il col. Savino, Giuseppe Dibenedetto proviene dal comando per la formazione, specializzazione e dottrina dell’Esercito.

COLPO A SALVE CANNONE DEL GIANICOLO CHE SALUTA PORTOGRUARO (1)

© All rights reserved
Fonte e immagini: 5° reggimento artiglieria MLRS "Superga"
____________________________________________________________

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

PODIO

can che abbaia non morde

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade