Annunci

Archivi del giorno: novembre 12, 2017

Mondiali di scherma paralimpici: 5 ori e 2 argenti per le Fiamme Oro della Polizia di Stato

Schermata 2017-11-12 alle 15.42.05

Roma, 12 novembre 2017 – Scende il sipario sui mondiali di scherma paralimpica di Roma 2017. Bottino pieno per gli atleti del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato con 5 ori e 2 argenti.

Durante la competizione sono stati molteplici e prestigiosi i risultati conseguiti dagli atleti “cremisi”. Di fatti, alle medaglie conquistate da Bebe Vio (Oro) e da Alessio Sarri (un oro ed un argento) nelle competizioni singole, si sono aggiunte, nel weekend, ben 4 medaglie a squadre.

La storica prima medaglia d’oro nel fioretto maschile a squadre, conquistata grazie alle stoccate messe a segno dai due sportivi Fiamme Oro Marco Cima ed Emanuele Lambertini, il più giovane degli azzurri, la medaglia d’oro nella sciabola maschile a squadre, giunta grazie al contributo fondamentale di Alessio Sarri, la medaglia d’oro nel fioretto femminile a squadre dove il terzetto di atlete Fiamme Oro composto da Bebe VioAndreea Mogos e Loredana Trigilia si è imposto in finale contro la Russia per 45-23 e la medaglia d’argento nella sciabola femminile a squadre, ancora una volta con Andreea Mogos e Loredana Trigilia protagoniste.

Schermata 2017-11-12 alle 15.42.17

All’intera spedizione del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato vanno le congratulazioni del Capo della Polizia Franco Gabrielli: “Attraverso i fantastici risultati conseguiti, avete dato dimostrazione per l’ennesima volta che con grinta e decisione posso essere superati anche i più grandi ostacoli che la vita ci presenta. Queste medaglie dimostrano quanto giusta sia stata la scelta di investire, ormai da tempo, anche sugli sport paralimpici, attraverso i quali è possibile diffondere i più alti valori di sacrificio, abnegazione e rispetto delle regole”.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Polizia di Stato
___________________________________ 
Annunci

Kosovo: esercitazione “Silver Sabre” per il Multinational Battle Group West (MNBG-W)

d54fea8b-e169-4e9e-b3f8-133cff94fc082Medium

Camp Vrelo (Kosovo), 12 novembre 2017 – ​Il Multinational Battle Group West, a guida italiana, ha concluso un intenso addestramento effettuato nei giorni scorsi con la partecipazione alla complessa esercitazione  “Silver Sabre”  che ha coinvolto tutti gli assetti operativi di KFOR. In particolare, le unità di manovra del MNBG-W hanno sviluppato le procedure di controllo della folla e di gestione dell’ordine pubblico in occasione di disordini o di concentrazione di masse ostili in prossimità di una struttura (Field Office) gestita da personale dei Liaison Monitoring Team (LMT), uno dei nuclei di collegamento e monitoraggio che opera nei territori municipali del Kosovo sotto il comando dei Joint Regional Detachments (JRDs).
 
Il battaglione di manovra multinazionale, su base 3° reggimento artiglieria da montagna della brigata alpina “Julia” ha dislocato nell’area di esercitazione di Camp Vrelo  un assetto logistico con cucina campale e ambulanza e le unità di manovra composte da militari austriaci, italiani e moldavi.

659a48ff-e614-4d2b-84a0-f00582c7bf835Medium
 
L’obiettivo addestrativo è stato quello di testare la capacità di reazione rapida delle forze del MNBG-W, terzo responsabile (third responder) della risposta ad una situazione di progressiva escalation della violenza provocata dall’avvicinamento di una folla ostile in prossimità di un edificio sensibile (Field Office) occupato da personale di KFOR.
 
Nel prosieguo dell’esercitazione le unità di manovra in assetto anti-sommossa hanno applicato le procedure tecnico-tattiche tese al controllo della manifestazione, a respingere l’ammassamento di una folla ostile intenzionata ad introdursi all’interno dell’edificio e ad evacuare il personale LMT in una zona sicura.
 
L’esercitazione rappresenta un’importante occasione di addestramento volta al mantenimento di una completa capacità operativa, al miglioramento del livello di interoperabilità tra i diversi attori multinazionali e di consolidamento della standardizzazione delle procedure tecnico-tattiche, oltre a rientrare nell’ambito delle attività autorizzate dalla risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che prevede di garantire la sicurezza al monastero di Decane, di mantenere la libertà di movimento e di impedire il ricorso alla violenza e di sviluppare progetti della Cooperazione Civile e Militare tesi a supportare il processo di crescita economica grazie allo sviluppo delle istituzioni locali.

f39e6efc-ed2f-4967-9308-4e6a7b6bb9644Medium

Il Multinational Battle Group – West (MNBG-W) è composto da  circa 650 militari provenienti da 4 nazioni (Austria, Italia, Moldavia e Slovenia).

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Difesa
___________________________________________

Esercito: conclusa l’esercitazione Clever Ferret 2017, addestramento congiunto della “Julia” assieme a ungheresi e sloveni 

ok-CF-171110-3

Varpalota (Ungheria), 12 novembre 2017 –  Nei giorni scorsi il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Danilo Errico, ha visitato gli oltre 1000 militari italiani, ungheresi e sloveni che da fine ottobre, in Ungheria, presso il poligono di Varpalota, hanno preso parte all’esercitazione “Clever Ferret 2017”. I soldati delle tre nazioni della “Multinational Land Force”, su base brigata alpina “Julia”, hanno testato sul campo le loro capacità operative allo scopo di implementare la cooperazione tra eserciti alleati.

Per l’Esercito l’obiettivo è stato quello di misurare e perfezionare l’interoperabilità degli assetti ai minimi livelli e le procedure sul terreno con formazioni di plotoni e complessi misti in close combat sfruttando l’area di quasi 20 km quadrati del poligono ungherese. All’inizio della visita, dopo il saluto di benvenuto da parte del generale Gábor Böröndi, comandante delle Forze Terrestri Ungheresi, il generale di brigata Paolo Fabbri, comandante della “Julia”, ha illustrato all’autorità presente le principali attività addestrative e operative effettuate durante l’esercitazione.

ok-CF-171110-6

Successivamente il generale Errico ha potuto assistere ad un atto tattico all’interno del quale i militari della “Multinational Land Force”, tra cui un plotone del 7° reggimento alpini e i mezzi blindati del reggimento Piemonte Cavalleria 2°, hanno operato insieme alle forze straniere in attività mai realizzate prima d’ora in forma congiunta. Al termine dell’esercitazione, il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, affiancato dal generale di corpo d’armata Janos Huszar, comandante del Joint Force Command Ungherese, ha dichiarato conclusa la “Clever Ferret 2017”.

Nel suo intervento il generale Errico ha espresso grande soddisfazione per la brillante condotta di questa importante esercitazione che si pone a coronamento di un ormai ventennale percorso di fruttuosa cooperazione tra Italia, Ungheria e Slovenia in seno alla “Multinational Land Force”. Un’iniziativa meritoria e di successo che ha permesso di conseguire altissimi livelli di interoperabilità tra i nostri eserciti – raggiunti non solo attraverso la condivisione di equipaggiamenti e procedure ma, soprattutto, grazie alla comunanza dei valori di libertà e democrazia che sono alla base delle nostre società – garantendo uno strumento efficace e flessibile per contrastare le future comuni minacce. Una best practice che si proietta verso futuri e ambiziosi sviluppi e che ha già destato l’interesse di Paesi come Croazia, Albania e Austria.

ok-CF-171110-1

L’intera forza schierata è stata dislocata in un unico accampamento, che ha alloggiato tutti i 1000 militari, uomini e donne, delle tre nazioni. La complessa struttura è stata allestita con rapidità ed efficacia soprattutto dal reggimento logistico “Julia” di Merano e dal reparto comando e supporti tattici “Julia” di Udine, ma anche con il contributo di squadre appartenenti a tutti i reparti presenti alla “Clever Ferret 2017”, ulteriore conferma della piena complementarietà tra i reparti operativi e logistici schierati.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore Difesa
___________________________________________

Celebrata la 9^ giornata del ricordo dei caduti nelle missioni internazionali per la pace

Schermata 2017-11-12 alle 13.19.41

Roma, 12 novembre 2017 – Celebrata questa mattina presso l’Altare della Patria, la 9^ giornata del ricordo dei caduti nelle missioni internazionali per la pace alla presenza del capo di Stato Maggiore della Difesa generale Claudio Graziano, del ministro della Difesa senatrice Roberta Pinotti e di autorità militari, civili e religiose, dove è stata deposta una corona di alloro.

Schermata 2017-11-12 alle 15.18.18

Durante la cerimonia il generale Graziano ha sottolineato che “I traguardi raggiunti per la pace e la sicurezza sono il risultato del sacrificio dei nostri caduti e dei nostri feriti”.

Schermata 2017-11-12 alle 13.22.04

E’ poi stata celebrata una messa in suffragio dei caduti civili e militari nelle operazioni internazionali dall’ordinario militare Santo Marcianò nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli.

Il generale Graziano ha indirizzato un messaggio di solidarietà “alle famiglie che vivono con grande dignità la dolorosa perdita – evidenziando che a loro – va la mia più sincera gratitudine e la mia più profonda ammirazione e, sono certo, la stima e il rispetto del Paese

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore della Difesa
________________________________________________

 


Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

PODIO

can che abbaia non morde

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade