Annunci

Archivi del giorno: maggio 24, 2017

La European Union Delegation visita la base avanzata italiana di UNIFIL

 Il Comandante della JTF-L fa il suo ingresso in base

Shama (Libano), 24 maggio 2017 – Si è svolta oggi, sul confine tra Libano e Israele, la visita della European Union Delegation (EUDel) presso la base UNP 1-31 di UNIFIL.

Guidata dalla signora Julia Koch, vice capo della missione EUDel presso le Nazioni Unite, la delegazione è stata accolta dal gen. b. Francesco Olla, comandante della JTF-L (Joint Task Force – Lebanon), e ha avuto occasione di assistere a un briefing informativo da parte dell’UNIFIL HQ che ha illustrato la storia e caratteristiche della linea di demarcazione tra i due paesi e che vede nell’allineamento dei caratteristici Blue Pillar la sua materializzazione.

Il generale Olla, a capo del contingente italiano con l’operazione “Leonte XXII”, ha colto l’occasione per incontrare, nella stessa sede, i comandanti dei Battle Group alle dipendenze, per la periodica azione di comando e controllo nel complesso contesto di una Grande Unità composta da dodici nazioni.

Al Batt Commanders meeting, hanno partecipato anche i rappresentanti del DPCA (DePartment of Civil Affairs) dell’UNIFIL HQ, con i quali è stato affrontato la tematica di “genere” nelle Peace-Keeping Operations.

La base avanzata, sotto il controllo di un plotone del reggimento “Lancieri di Montebello” (8°), è l’avamposto del contingente italiano in Libano nell’ambito della missione UNIFIL, con l’incarico di monitorare senza sosta la Blue Line, come sancito dalla Risoluzione n.1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Contingente itliano in Libano del Sud
____________________________________________________________
Annunci

Libano: avvicendamento del Combat Service Support Battalion

Shama (Libano), 24 maggio 2017 Si è svolta nella base Millevoi di Shama, sede del quartier generale dei caschi blu italiani in Libano, la cerimonia di avvicendamento del Combat Service Support Battalion (CSS Bn).

Al colonnello Alessandro Tassi, comandante del reggimento logistico Pozzuolo del Friuli di Remanzacco (Udine), è subentrato il colonnello Santo Saitta, comandante del reggimento logistico Aosta di Palermo.

Il Col. Saitta riceve la bandiera dell'ONU dal Gen.B. Olla

Il generale di brigata Francesco Olla, comandante della Joint Task Force – Lebanon, che ha presenziato alla cerimonia militare di avvicendamento, ha sottolineato il lavoro svolto dai militari di Remanzacco per il supporto fornito a tutto il settore di UNIFIL, nonché l’importanza delle unità logistiche nell’ambito delle varie operazioni.

Nei sei mesi di lavoro trascorsi, il Reggimento Logistico “Pozzuolo del Friuli” ha assicurato i movimenti via terra e via mare al personale del contingente italiano, gestendo i rifornimenti e garantendo l’efficienza del parco mezzi e materiali.

Con la componente sanitaria, inoltre, il reggimento ha partecipato alla realizzazione di molteplici attività a sostegno della componente CIMIC (Civil Military Cooperation) ed ha garantito l’assistenza ad importanti interventi di medical care a favore della popolazione locale, uno dei task principali tra quelli sanciti dalla Risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite nr. 1701.

Bandiera di guerra del Reggimento Logistico

© Tutti i diritti riservati
Fonte e immagini: Contingente italiano in Libano
____________________________________________________

Si celebra oggi la festa della Fanteria, giorno in cui l’Italia entrò in guerra

18595506_10213118167497180_2171297650653441762_o

(di Massimo Meinero) Roma, 24 maggio 2017 – L’Arma di Fanteria è la prima Arma dell’Esercito Italiano e impiega combattenti appiedati, detti appunto i fanti. Il 24 maggio è la festa della Fanteria italiana “Regina delle Battaglie” nel giorno in cui ricorre l’anniversario (1915) dell’entrata nella Grande Guerra dell’Italia contro l’Austria-Ungheria.
Viene considerata come l’ossatura della Forza Armata in quanto la maggioranza dei suoi reparti di manovra appartengono proprio a questa Arma che viene anche detta “Arma base”.

Le radici vengono fatte risalire alla costituzione del Reggimento delle Guardie (oggi 1° reggimento “Granatieri di Sardegna”) nel 1659 e alla denominazione di Esercito Italiano avvenuta il 4 maggio 1861.

Complessivamente, dalle guerre d’indipendenza ai giorni nostri, la Fanteria ha avuto circa 900.000 caduti.
La formazione e l’addestramento della fanteria sono curate dalla Scuola di Fanteria, che ha sede a Cesano di Roma, il cui generale comandante assume anche il titolo di ispettore per l’Arma di Fanteria.
Sin dalla Grande Guerra la Fanteria ha costituito la massa d’urto delle Forze Armate ed il nucleo fondamentale dell’Esercito.

Schermata 05-2457898 alle 15.08.28

Restano oggi in vita, oltre ai reggimenti di Fanteria (tutti dotati di veicoli da combattimento su cingoli o ruote e con un reggimento con capacità “aeromobile”), anche le seguenti specialità: Granatieri, Bersaglieri, Alpini, Paracadutisti, Lagunari.
A partire dal 1927 anche i Carristi costituivano una specialità della Fanteria. Dal 1999 essi fanno parte dell’Arma di Cavalleria come sua specialità.

© All rights reserved
Testo e immagine di Massimo Meinero
__________________________________________

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade