Annunci

Archivi del giorno: gennaio 21, 2016

Kurdistan: il 187° reggimento addestra le forze di sicurezza curde


Kurdistan, 21 gennaio 2016 – I paracadutisti del 187 Reggimento inquadrati nel Mobile Training Teams (MTTs*) hanno iniziato un nuovo corso addestrativo a favore degli Zeravani, unità delle Forze di Sicurezza Curde impegnata in prima linea nella lotta contro i tagliagole, sull’impiego del sistema d’arma controcarro “Folgore” su esplicita richiesta del loro comandante.

In una settimana verranno istruiti 10 militari Zeravani, per un “ripasso” di quanto già effettuato lo scorso anno dagli addestratori italiani sul sistema d’arma controcarro, Attualmente la dotazione curda è di 50 pezzi controcarro “Folgore”, completi di munizionamento .

Il comandante degli Zeravani, il generale Dler, ha ringraziato i paracadutitsi, sottolineandone la capacità addestrativa. Il sistema anticarro “Folgore” ha consentito alle Forze curde di neutralizzare numerosi attacchi suicida che hanno coinvolto i suoi uomini nelle ultime operazioni militari nell’area di Sinjar.
Il controcarro “Folgore” fa parte degli armamenti donati alle Forze di Sicurezza curde dalle nazioni della coalizione internazionale.

Il 9° ciclo addestrativo, che include la settimana di “ripasso” sul sistema controcarro, comprende l’addestramento per proteggersi dagli ordigni esplosivi improvvisati, il primo soccorso sanitario, le tecniche di tiro di precisione contro l’attività il cecchinaggio, l’impiego dei sistemi d’arma a tiro indiretto ed il movimento tattico diurno e notturno in contesti urbani e in campo aperto.

(*) Il 9° ciclo addestrativo, condotto dagli istruttori delle 7 nazioni presenti ad Erbil (Italia, Germania, Olanda, Ungheria, Finlandia, Norvegia e Gran Bretagna), è iniziato la scorsa settimana e si concluderà alla fine della prima decade del prossimo febbraio. Con la conclusione di questo corso saranno oltre 6000 militari curdi addestrati dei quali quasi 3000 dagli istruttori italiani.

© All rights reserved
Fonte e immagini: congedatifolgore.com
Annunci

Polizia, operazione El Flaco: sgominate due bande dedite alla prostituzione

Ancona, 21 gennaio 2016 – La Polizia di Stato di Ancona ha concluso due indagini antiprostituzione, sgominando altrettanti sodalizi criminali dediti con sistematicità alla sfruttamento ovvero al favoreggiamento della prostituzione indoor in alcuni comuni della riviera marchigiana, da parte di almeno 30 giovani ed avvenenti prostitute.

Il primo gruppo criminale, composto da cinque italiani ed una colombiana, sfruttava giovani centro e sudamericane che, dopo un periodo di “iniziazione” in Spagna e la acquisizione del permesso di soggiorno valido in Europa, si recavano in Italia dove ambivano a maggiori guadagni.

La colombiana 33enne, a sua volta già prostituta, si preoccupava di persuadere le colleghe a venire in Italia, a volte pagando loro il biglietto aereo, e di controllarne il “lavoro” una volta giunte nelle Marche.

Un italiano si preoccupava di andarle a prendere all’aeroporto di Bologna, accompagnarle nelle alcove, fornire loro schede telefoniche e carte di debito dove versare le somme dovute agli sfruttatori (ogni prostituta era costretta a versare minimo 50 euro al giorno, dunque almeno 1.500 euro al mese), pubblicare annunci hot sui siti specializzati, assicurare il periodico spostamento delle ragazze per diversificare l’ offerta ed eludere i controlli della Polizia, minacciare le prostitute che lamentavano l’ esosità delle somme pagate alla organizzazione.

Gli altri 4 italiani mettevano a disposizione i loro appartamenti, mono od al massimo bilocali, dove avveniva la prostituzione. Anche il secondo gruppo, composto da 13 soggetti tra italiani, albanesi e rumeni tra loro consorziati, sfruttava giovani prostitute stavolta prevalentemente dell’Est Europa, che venivano sistemate negli appartamenti degli italiani, in due casi ultrasettantenni che così si assicuravano elevati introiti.

L’indagine della Squadra Mobile della Questura di Ancona, iniziata su segnalazione di alcuni condomini esasperati, vede in totale denunciate 18 persone, un arrestato, 6 appartamenti ubicati tra Senigallia, Falconara Marittima, Marina di Montemarciano (Ancona) e Porto S. Elpidio (Fermo) sequestrati, per un valore di circa 1,5 milioni di euro.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

PODIO

can che abbaia non morde

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale e scenari europei

Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade