Annunci

Archivi del giorno: agosto 27, 2015

Somalia: conclusi corsi per le forze armate somale

Controlli con metal detector

Controlli con metal detector

Somalia, 27 agosto 2015 – gli istruttori italiani della missione European Union Training Mission Somalia (EUTM Somalia), in collaborazione con l’Esercito Nazionale della Somalia, AMISOM (Africa Union Mission in Somalia) e UNSOM (United Nations in Somalia) hanno concluso i corsi per comandanti di plotone e di polizia militare in favore delle forze di sicurezza locali.

I corsi, della durata di 3 mesi sono stati incentrati sulle tecniche e procedure di fanteria e sulle nozioni di leadership, in favore di 25 Ufficiali, mentre altri 75 militari somali hanno frequentato il corso di polizia militare.

Il ciclo addestrativo è stato chiuso con un’esercitazione congiunta presso il Jazeera Training Camp, situato nei pressi dell’aeroporto internazionale di Mogadiscio, in cui i frequentatori hanno dato dimostrazione delle capacità acquisite.

Rappresentazione in scala di un posto di blocco

Rappresentazione in scala di un posto di blocco

Dal 2010, EUTM Somalia ha contribuito alla formazione di oltre 5.500 soldati del Somali National Army (SNA), tra ufficiali, sottufficiali, specialisti e formatori.

L’impegno del contingente di EUTM Somalia non si ferma al solo addestramento delle Forze Armate somale, ma procede anche sul piano della consulenza alle autorità somale. Il contingente militare italiano conta circa 100 unità, di cui 20 inquadrati nello staff di EUTM e circa 10 addestratori.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore della Difesa
Annunci

Paesi Baltici: conclusa la missione aerea “Frontiera Baltica”

Dal primo gennaio 2015, quattro Eurofighter Typhoon dell’Aeronautica Militare hanno contribuito a garantire l’integrità dello spazio aereo NATO sui Paesi Baltici.

Šiauliai (Lituania), 27 agosto 2015 – Con la cerimonia di ammaina Bandiera, si è conclusa oggi, presso la base aerea di Šiauliai in Lituania, sede della TFA (Task Force Air) italiana, la missione Frontiera Baltica, svolta nell’ambito dell’operazione “Baltic Air Policing” della NATO sui cieli di Lituania, Lettonia ed Estonia.

Dal 1° gennaio 2015, quattro Eurofighter Typhoon dell’Aeronautica Militare con relativi piloti, tecnici e specialisti (in tutto circa 100 militari del 4° Stormo di Grosseto, del 36° Stormo di Gioia del Colle e del 37° Stormo di Trapani, con il contributo di altri reparti di Forza Armata ed Interforze) hanno infatti garantito, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, la difesa dello spazio aereo delle tre repubbliche baltiche.

Inoltre sono stati distaccati controllori della difesa aerea italiani presso il Centro di Riporto e Controllo (CRC) lituano di Karmelava, al fine di fornire addestramento, assistenza e supervisione ai colleghi baltici.

In otto mesi, la Task Force Air ha svolto in totale circa 900 ore di volo, con 40 Alpha-Scramble (reali interventi di Difesa Aerea) e oltre 160 Tango-Scramble (eventi simulati per l’addestramento alla prontezza operativa), e molte missioni addestrative per il mantenimento della piena operatività della TFA e degli operatori del CRC di Karmelava.

L’alto livello di affidabilità ed efficienza garantito dagli uomini e donne della TFA è stato riconosciuto anche dalla NATO, che ha valutato il dispositivo italiano con la massima qualifica di “Excellent”, per la prontezza dei piloti e di tutto il sistema di supporto a terra, nonché per la validità delle procedure operative poste in atto.

Tra le tante autorità civili e militari presenti alla cerimonia di chiusura, erano presenti il generale di squadra aerea Maurizio Lodovisi (comandante la squadra aerea), l’ambasciatore italiano in Lituania Stefano Taliani De Marchio, l’addetto militare per la Polonia e i Paesi Baltici, generale di brigata (EI) Filippo Camporesi. La Lituania è stata rappresentata dal vice ministro della Difesa, Marijus Velička, e dal capo di Stato Maggiore del comando interforze lituano, Brigadier Generale Vilmantas Tamošaitis.

Nel suo intervento, il generale di squadra aerea Maurizio Lodovisi, oltre a ringraziare il comandante della TFA, colonnello Vito Cracas, per il lavoro svolto, ha sottolineato come “questa operazione, sebbene prettamente aeronautica, rappresenta un indubbio successo dal punto di vista operativo e addestrativo per l’intero comparto militare nazionale. Le capacità espresse, le competenze maturate ed i risultati conseguiti hanno dimostrato ancora una volta l’eccellente livello di efficienza ed efficacia dell’Aeronautica Militare nelle operazioni oltre confine, come ampiamente riconosciuto in ogni consesso, sia esso nazionale che all’estero”.

Il colonnello Cracas, comandante della Task Force, ha ringraziato tutto il personale evidenziando come i risultati dell’operazione ‘Frontiera Baltica’ siano “la dimostrazione della grande professionalità ed il frutto di un continuo e costante addestramento, sia in Patria che all’estero degli uomini e donne in azzurro, ma anche prova di responsabilità, sensibilità e consapevolezza del delicato compito in un difficile contesto internazionale”.

La TFA in Lituania ha interagito molto anche con la comunità locale, con frequenti e ripetute relazioni con le autorità nazionali e locali, ricevendo visite di autorità, delegazioni e scolaresche e con iniziative di cooperazione civile e militare (CIMIC), che hanno contribuito a creare e rafforzare quel rapporto di reciproca fiducia e stima, caratteristica del “comprehensive approach” italiano nelle Operazioni militari Fuori dai Confini Nazionali (OFCN). Sono state attivate, inoltre, iniziative a scopo umanitario con vari orfanotrofi di Šiauliai e Vilnius, che hanno visto il coinvolgimento del personale della TFA e delle loro famiglie a casa, come anche di realtà produttive e “no-profit” nazionali, nel dare loro un segno tangibile della presenza italiana in Lituania con raccolte di beni di prima necessità e di sostegno per quei bambini più sfortunati, anche offrendo loro una finestra sulla cultura e le tradizioni del nostro Paese.

Negli otto mesi della missione “Frontiera Baltica” più di 1.200 persone hanno visitato la TFA, di cui circa 800 studenti tra i 6 ed i 18 anni e 400 visitatori, tra autorità nazionali e locali, delegazioni parlamentari, associazioni militari e del tessuto civile lituano.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore della Difesa

Carabinieri: il comandante interregionale di Milano in visita al comando provinciale di Novara

Novara, 27 agosto 2015 – Il generale di corpo d’armata Vincenzo Coppola, comandante del Comando Interregionale Carabinieri “Pastrengo” di Milano, da cui dipendono i comandi dell’Arma di Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria, nella mattinata di oggi ha fatto visita al comando provinciale di Novara. 

L’alto ufficiale, ex allievo della scuola militare Nunziatella di Napoli, ha frequentato il 154° corso carabinieri dell’accademia militare di Modena e la scuola ufficiali dei Carabinieri. Ha conseguito le lauree in scienze politiche, scienze della sicurezza interna ed esterna ed il master in scienze strategiche. Ha frequentato la Scuola di Guerra e l’Istituto Alti Studi della Difesa.

È insignito dell’ordine militare d’Italia ed è commendatore dell’ordine al merito della repubblica italiana. Prima dell’attuale incarico, è stato comandante della divisione unità mobili, della legione carabinieri Sicilia, della missione di polizia dell’UE, EUPM, in Bosnia Erzegovina, e della Multinational Specialized Unit in Kosovo. È stato inoltre comandante del gruppo di palermo e comandante delle compagnie di Ortona e di Venezia e ha diretto, tra l’altro, la polizia militare del comando supremo alleato della NATO.

Il generale Coppola, accolto dal comandante provinciale colonnello Giovanni Spirito, si è intrattenuto con una nutrita rappresentanza di militari in servizio, ai quali ha rivolto un plauso per l’impegno quotidiano a favore della cittadinanza, non mancando di sottolineare i positivi risultati conseguiti nell’ambito delle attività istituzionali. 

Successivamente, il gen. Coppola ha incontrato le principali autorità provinciali, evidenziando l’ottimo rapporto di collaborazione dell’arma locale con tutte le istituzioni.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Arma dei Carabinieri
(Centrale Operativa di Novara)

OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade