Archivi del giorno: luglio 9, 2015

Esercitazione 5 Torri: in montagna tra passato e futuro nei luoghi della Grande Guerra

Cortina d’Ampezzo, 9 luglio 2015 – Oltre 700 militari di 11 paesi hanno partecipato all’esercitazione organizzata dal Comando Truppe Alpine dell’Esercito in località 5 Torri, dove 100 anni fa l’Esercito Italiano combatté nelle trincee a oltre 2200 metri di quota. Alla giornata conclusiva hanno partecipato il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di corpo d’armata Danilo Errico, il comandante delle Forze Operative Terrestri generale di corpo d’armata Alberto Primicerj e il Comandante delle Truppe Alpine Generale di Corpo d’Armata Federico Bonato.

Le autorità civili e militari e il pubblico intervenuto hanno assistito ad una significativa attività addestrativa delle truppe da montagna. L’esercitazione, ha rappresentato l’occasione per testare il livello di capacità raggiunto in addestramento dagli alpini, implementando le tecniche alpinistiche per il movimento e per il soccorso in montagna congiuntamente ad altre Forze Armate italiane e straniere di Austria, Bulgaria, Germania, Giordania, FYROM (Former Yugoslav Republic of Macedonia), Oman, Regno Unito, Slovenia, Spagna e Svizzera, e affinare la cooperazione con altre unità specialistiche dell’Esercito Italiano.

Il generale Graziano, durante il suo intervento ha affermato che “questa esercitazione è segno della trasformazione e della continuità in cui bisogna muoversi. In un momento di risorse limitate, è necessario esaltare le nostre eccellenze. Tra le molte capacità c’è quella di combattere in montagna, peculiarità che ci è riconosciuta nel mondo. Il coraggio fisico e mentale e la resistenza che oggi questi uomini e queste donne hanno dimostrato in esercitazione – ha aggiunto il capo di Stato Maggiore della Difesa – sono elementi fondamentali per un soldato. Oggi siamo più preparati ma con lo stesso spirito di chi combatté la prima guerra mondiale su queste montagne

Il capo di Stato Maggiore  dell’Esercito, dopo aver ringraziato le autorità intervenute, ha evidenziato come “l’esercitazione odierna abbia costituito una preziosa opportunità per affinare la cooperazione in ambiente di alta montagna in ambito joint e combined, grazie alla partecipazione di personale proveniente da altre Forze Armate e Nazioni alleate”.

Attività addestrative in montagna, in condizioni estreme, contribuiscono ad incrementare la sicurezza dei militari impegnati nelle operazioni internazionali e allo stesso tempo consolidano la capacità “dual use” della forza armata di intervenire su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Stato Maggiore dell'Esercito (Foto di cmc Paolo Massardi)

Expo Milano 2015: meeting internazionale per contrastare il crimine alimentare e rafforzare la sicurezza alimentare

Milano, 9 luglio 2015 – Oggi, presso l’Auditorium del Padiglione Italia Expo Milano 2015, ha avuto inizio il meeting internazionale Contrastare il crimine alimentare, rafforzare la sicurezza alimentare Fighting food crime – enforcing food safety”.

All’iniziativa, che si inserisce nell’ambito delle attività (dibattiti, tavole rotonde, allestimento di stand espositivi, ecc…) promosse dal Ministero della Salute, dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) e dall’Arma dei Carabinieri quale qualificato contributo alla realizzazione dell’evento, partecipano alti rappresentanti di organismi Internazionali, di agenzie governative e della magistratura per affrontare le tematiche delle frodi alimentari.

L’evento internazionale, articolato in due giornate (una a carattere teorico e l’altra pratico), ha l’obiettivo sia di focalizzare l’attenzione sulle violazioni della legislazione europea in materia alimentare ed il loro conseguente riflesso sul mercato globale, sia di promuovere e stimolare l’approccio multidisciplinare da parte di tutti gli attori, pubblici e privati, a vario titolo coinvolti nel contrasto dei crimini di settore.

I lavori della prima giornata sono stati suddivisi in 5 fasi, una introduttiva e quattro sessioni dedicate rispettivamente all’Europa, alle Americhe, all’Asia e Africa ed alla Cooperazione Internazionale. Gli interventi sono stati aperti dal Ministro della Salute, on. Beatrice Lorenzin, collegato in videoconferenza da Roma, e del comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette, mentre il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Maurizio Martina, ha chiuso il convegno.

La prima giornata si è conclusa con l’esibizione della Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri Lombardia nei pressi dell’Albero della Vita.

La seconda giornata, dedicata alla visita di due stabilimenti di produzione casearia e di allevamento appositamente individuati da associazioni di categoria, permetterà di illustrare “sul campo” le applicazioni pratiche della normativa europea sulla sicurezza alimentare tramite una ispezione dei Carabinieri del NAS (Nucleo Antisofisticazione e Sanità) e del NAC (Nuclei Antifrodi Carabinieri).

Ancora una volta, quindi, l’Italia, dalle consolidate e universalmente riconosciute tradizioni agroalimentari, ricopre un ruolo di leadership nella promozione di strategie comuni tese alla tutela di interessi collettivi quali la sicurezza degli alimenti e, conseguentemente, la garanzia della salute di tutti.

© All rights reserved
Fonte e immagini: Arma dei Carabinieri


Documentario “All’altezza degli occhi. La vita delle donne delle scorte.” Una collaborazione Polizia di Stato e Rai

docpol_DSC_1129

Roma, 9 luglio 2015 – Ieri pomeriggio è stato presentato dalla Polizia di Stato e dalla Rai, in anteprima, il documentario All’altezza degli occhi. La vita delle donne delle scorte. Il documentario è stato proiettato presso la sala conferenze del Palazzo Viminale. Presenti alla proiezione e al dibattito, moderato dalla giornalista Maria Concetta Mattei, il Ministro dell’Interno onorevole Angelino Alfano, il capo della Polizia, direttore generale della pubblica sicurezza, prefetto Alessandro Pansa e il direttore generale della Rai dott. Luigi Gubitosi.

Le donne in Polizia, di scorta alle personalità delle istituzioni, della magistratura e della società civile tutti impegnati contro la criminalità si mettono, giorno per giorno, al servizio della legalità, con coraggio, dedizione e passione. Tutto ciò è raccontato nel documentario “All’altezza degli occhi. La vita delle donne delle scorte” di Alessandro Chiappetta, con la regia di Agostino Pozzi – realizzato in collaborazione con la Polizia di Stato e con un’introduzione del Procuratore Nazionale Antimafia, Franco Roberti. Il documentario andrà in onda  lunedì 13 luglio, alle 21.30 su Rai Storia, per il ciclo “Diario Civile”.

Il documentario andrà in onda nella settimana dell’anniversario della morte di Paolo Borsellino e della sua scorta, ed è un omaggio anche a Emanuela Loi (nella foto), la prima donna della Polizia a restare uccisa in servizio, proprio nella strage di via d’Amelio.

docpol_DSC_1153

A parlare di questa esperienza sono le sue compagne di corso, la prima donna a prestare servizio nelle scorte a Palermo, tre poliziotte impegnate oggi come scorta e le allieve del Centro Addestramento e Istruzione (CAIP) di Abbasanta, scuola di eccellenza della Polizia nella formazione degli agenti di scorta, attraverso sequenze reali di tecniche operative. Alla presentazione erano presenti anche i parenti di Emanuela Loi.

Come ha testimoniato una delle intervistate (video), nonostante l’ambiente sia prevalentemente maschile, le donne non vengono sottovalutate, anzi vengono considerate al pari degli uomini, seppur con meno forza fisica ma con un grande intuito, che dà loro modo di essere apprezzate per questo.

docpol_DSC_1097

© All rights reserved
Immagini: © Ph. Monica Palermo


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade