Archivi del giorno: giugno 21, 2015

Squadrone «Folgore» 1943-1945, un libro che racconta la storia del 1° Squadrone da ricognizione

Roma, 21 giugno 2015 – È in libreria il libro SQUADRONE «FOLGORE» 1943 – 1945 del Gruppo Mursia Editore. Un volume di 224 pagine che racconta la storia del I Squadrone da ricognizione «Folgore», una delle formazioni maggiormente decorate dell’Esercito Italiano.

Sicuramente di stampo apolitico, è un raro esempio di unità «regolarizzata» e autonoma operante durante la guerra di Liberazione. Costituitosi nei giorni successivi all’8 settembre 1943, lo Squadrone risale la penisola al fianco degli Alleati fino alla Linea Gotica, con scopi di sabotaggio, rilievo oltre le linee nemiche e reperimento di dati necessari all’avanzata.

L’attività dello Squadrone culmina con l’operazione Herring, l’unico lancio di guerra svolto da paracadutisti italiani sul suolo metropolitano avvenuto il 20 aprile 1945 nell’area compresa tra Mantova e Ferrara.

Archivio Gen. C. F. Gay - Nucleo Squadrone "F"

Archivio Gen. C. F. Gay – Nucleo Squadrone “F”

Il libro è stato scritto dall’architetto Daniel Battistella, classe 1979, autore di saggi e articoli sull’architettura italiana, a cavallo tra la ricostruzione e il boom economico. Si interessa di storia locale e militare, svolgendo un’attività di ricerca inerente ai combattenti regolari durante la guerra di Liberazione.

Il volume è stato presentato a maggio a Bologna, nella sede del circolo ufficiali dell’Esercito di Palazzo Grassi.

© All rights reserved


Scoperta nave romana dai sommozzatori della polizia

 

Sassari, 21  giugno 2015 – La Polizia di Stato di Sassari, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica della Sardegna, nei giorni scorsi, nelle acque della Gallura ha effettuato un’importante scoperta archeologica.

I poliziotti del Nucleo Sommozzatori, a  meno 50 metri di profondità, hanno rinvenuto un relitto di età romana che per il suo carico e il suo posizionamento sui fondali del mare, rappresenta un unicum dal grande valore scientifico.

Si tratta infatti di una nave lunga 18 metri e larga 7 carica di laterizi di età romana imperiale, prodotti nelle officine intorno Roma. Visto il luogo del ritrovamento, gli archeologici ritengono che l’imbarcazione fosse destinata alla Spagna o alla costa occidentale della Sardegna. L’eccezionalità del ritrovamento attiene allo stato di conservazione del carico che risulta intatto e ad oggi stivato come al momento della partenza. Pare pertanto che la nave sia affondata con un semplice movimento verticale dalla superficie fino al fondale. 

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato

 

 


OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

Difesa, Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade