Annunci

Archivi del giorno: giugno 13, 2015

Il cordoglio del comandante dell’arma dei carabinieri per la perdita del generale Piccinno

 

Gen. Piccinno

Gen. Piccinno

Roma, 13 giugno 2015 – Nella notte il generale Piccinno ha dovuto cedere ad un male incurabile, a cui, nonostante tutto, non ha mai consentito di tenerlo lontano dall’Arma, dal servizio e dai suoi impegni istituzionali. Fra pochi giorni avrebbe compiuto 65 anni e raggiunto il congedo.

Il comandante dell’arma dei Carabinieri Tullio Del Sette, affettuosamente vicino ai suoi familiari e stringendoli tutti con un forte abbraccio ci tiene a sottolineare: “Siamo profondamente addolorati per questo lutto. Ciascun Carabiniere insieme a me, stringe in un abbraccio fatto di sentimenti veri e di vicinanza assoluta i suoi familiari. Numerosi gli incarichi ricoperti dal generale Piccinno in oltre 40 anni di vita nell’Arma. Le compagnie di Montesarchio (BN) e di Santa Maria Capua Vetere (CE), il gruppo di Palermo, il comando provinciale di Milano, gli uffici dello Stato Maggiore, tutti assolti con estrema competenza e grande dedizione. E negli ultimi 7 anni, il comando Carabinieri per la tutela della salute, che sotto la sua guida illuminata ha raggiunto risultati eccezionali. Il generale Piccinno resterà sempre nel cuore di ognuno di noi“.

© All rights reserved
Fonte e immagine: Arma dei Carabinieri
(Comando generale)
Annunci

Reggio Calabria: trovate armi in un casolare, tre arresti

Reggio Calabria, 13 giugno 2015 – Al termine di articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio Calabria e condotte dai Carabinieri della Stazione di Ortì, il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Reggio Calabria ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di tre uomini, due reggini e un bulgaro: G. T. 34enne reggino; R. P. 60enne bulgaro e R. D. C. 50enne reggino.

I primi due sono ritenuti responsabili dei reati di ricettazione, detenzione di arma clandestina e detenzione illegale di armi comuni di sparo e di munizioni. Il terzo invece è accusato del reato di cessione di armi comuni da sparo ai predetti.

Nello specifico, i Carabinieri della Stazione di Ortì, nel corso di una perquisizione presso un casolare sito in località Limbone, hanno rinvenuto, occultate all’interno di un locale adibito a garage, riposte in un armadietto, le seguenti armi:

  • un fucile marca BERETTA A1-390 MALLARD cal. 12 con matricola punzonata e pertanto clandestina;
  • un fucile marca BREDA, matricolato;
  • un fucile marca LUIGI FRANCHI cal. 12, matricolato;
  • un fucile marca MR, matricolato;
  • un fucile marca BREDA, matricolato;
  • un fucile marca REACTING GUN, matricolato;
  • una pistola marca FRANCHI-LLAMA cal. 7,65, matricolato;
  • un fucile marca BERETTA, modello ONYX PRO, matricolato;
  • nr. 13 munizioni cal. 9 e nr. 43 cartucce cal. 12.

Le armi rinvenute e sequestrate nel corso dell’operazione sono state trasmesse al RIS di Messina per gli ulteriori approfondimenti tecnici, tesi a verificare il loro eventuale impiego in azioni criminose.

I tre, rintracciati all’alba dai Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria – supportati dai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria – sono stati posti a disposizione dell’autorità giudiziaria reggina.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri
(Comando Provinciale di Reggio Calabria)

Verona: esercito evacua 27.000 residenti per disinnesco bomba

Verona, 13 giugno 2015 – Inizieranno alle 08:00 di domani le operazioni di disinnesco di una bomba d’aereo, risalente al secondo conflitto mondiale, nel centro storico di Verona, da parte di nucleo di artificieri dell’Esercito.  

L’ordigno è stato rinvenuto accidentalmente all’interno dell’area dell’ex arsenale austriaco, in via dei Cappellini, nel corso dei lavori di scavo per la realizzazione delle strutture da dedicare a parcheggi.

Le operazioni richiederanno l’evacuazione di circa 27000 fra residenti e turisti, l’ordigno, una volta disinnescato, sarà fatto brillare, in sicurezza, presso l’aeroporto civile di Boscomantico nel comune di Verona nella mattinata di lunedì.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore dell'Esercito

Come arruolarsi in Polizia? Sul nuovo numero di PoliziaModerna tutte le informazioni necessarie

Roma, 13 giugno 2015 – C’è sempre più richiesta tra i giovani di “arruolarsi” nella Polizia di Stato. Ecco perché Poliziamoderna, mensile ufficiale della Polizia di Stato, ha dedicato l’inserto di giugno (scaricabile da www.poliziamoderna.it) ai Concorsi, con le informazioni necessarie su requisiti, titoli di studio necessari per ogni ruolo, modalità di esame e periodo di formazione successiva richiesti per vestire la divisa da poliziotto.

Nell’editoriale e nella prefazione dell’inserto vengono evidenziate alcune importanti novità: fino ad oggi, per accedere al concorso pubblico da agente, bisognava aver fatto prima il volontario in ferma prefissata, di 1 anno o 4 nelle forze armate; nel triennio 2016-2018, invece, saranno banditi concorsi pubblici per i giovani provenienti dalla “vita civile” a cui saranno destinati, per il 2016 e 2017, il 50 % dei posti disponibili, ogni anno, nel ruolo degli agenti ed assistenti della Polizia di Stato, mentre per l’anno 2018 la percentuale salirà al 75%, secondo l’articolo 10 del D.Lgs n.8/2014.

A facilitare le procedure d’ingresso vengono in aiuto anche le nuove tecnologie: la valutazione dei titoli di servizio è stata totalmente digitalizzata attraverso un sistema di “virtualizzazione” dei fascicoli dei dipendenti e consentirà un forte abbattimento dei tempi di lavoro delle Commissioni esaminatrici.

Tra le altre novità, oltre alla domanda online per partecipare alle selezioni, è stata creata un’App per i dispositivi mobili Android ed iOS, tramite la quale è possibile accedere all’area del concorso d’interesse e conoscere tutte le news a riguardo e disporre di numerosi servizi, tra cui anche quella di reminder, che permette avere sul proprio smartphone le notifiche per non dimenticare gli appuntamenti più importanti. Inoltre, con la legge del 12 gennaio 2015, è stato abolito il requisito del limite di altezza per il reclutamento del personale delle forze di polizia, che entrerà in vigore a pieno titolo nell’elaborazione dei bandi di concorso appena sarà approvato il regolamento unico che interessa tutte le forze dell’ordine.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato

 

 


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade