Annunci

Archivi del giorno: febbraio 5, 2015

Trapianto d’urgenza per ragazza umbra, interviene l’aeronautica militare

 

Ciampino (RM), 5 febbraio 2015 – Un Falcon 50 dell’Aeronautica Militare è appena decollato dall’aeroporto di Ciampino alla volta di Falconara con a bordo una giovane donna in attesa di un’operazione d’urgenza presso il Centro Trapianti di Ancona.

La ragazza, 18 anni, originaria di Terni, era stata prelevata intorno alle ore 16.00 dall’avio-superficie della cittadina umbra con un elicottero HH-139 decollato poco prima dall’85° Centro SAR (Searchand Rescue  -Ricerca e Soccorso) di Pratica di Mare. A causa delle proibitive condizioni metereologiche in atto sulla dorsale appenninica, si è resa necessaria una staffetta con un altro dei velivoli dell’Aeronautica Militare in prontezza per trasporti sanitari di urgenza, in questo caso un Falcon 50 del 31° stormo di Ciampino.

La richiesta di intervento, giunta dalla prefettura di Terni, è stata gestita dalla sala situazioni del comando della squadra aerea di Roma in coordinamento con l’ufficio voli della presidenza del consiglio dei ministri e il comando operazioni aeree di Poggio Renatico, in provincia di Ferrara, che ha dato l’ordine di decollo agli aeromobili.

Esperienza, professionalità e addestramento: un lavoro di squadra per salvare una vita umana, un servizio che viene svolto su tutto il territorio nazionale, isole comprese, ventiquattr’ore al giorno, 365 giorni all’anno.

Gli aeromobili del 31° Stormo di Ciampino sono utilizzati per il trasporto di Stato e per missioni di pubblica utilità, quali il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati, di traumatizzati gravi e di organi per trapianti, nonché per interventi a favore di persone comunque in situazioni di rischio.

L’85° Gruppo è uno dei Reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce, 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, concorrendo inoltre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7000 persone in pericolo di vita. Negli ultimi anni il 15° Stormo è anche impegnato in missioni umanitarie internazionali

© All rights reserved
Fonte: Aeronautica Militare
Annunci

Kosovo: visita del capo di stato maggiore della difesa al contingente italiano

Kosovo, 5 febbraio 2015 – Il capo di stato maggiore della difesa, ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, ha visitato questa mattina il contingente italiano schierato in Kosovo presso la base di “Villaggio Italia”, dove è stato accolto dal comandante della forza multinazionale KFOR, generale di divisione Francesco Paolo Figliuolo e dal comandante del Multinational Battle Group West, colonnello Carlo Cavalli.

Nel corso della visita il capo di SMD è stato aggiornato sull’attuale situazione socio-politica e sullo stato della sicurezza in Kosovo e sul ruolo fondamentale giocato dalla missione della NATO quale partner cruciale nel processo di stabilizzazione della delicata area balcanica. L’ammiraglio Binelli Mantelli ha poi incontrato e ringraziato i militari di tutte le forze armate italiane presenti nel teatro kosovaro che quotidianamente contribuiscono al mantenimento della pace e della stabilità dell’area, esprimendo parole di apprezzamento per il livello di professionalità, di dedizione e per i risultati di assoluto rilievo ottenuti.

In particolare Il capo di SMD ha esaminato la situazione dell’area sottolineando che “sebbene quest’area sembri così apparentemente tranquilla, essa è sempre più il crocevia dei numerosi problemi che riguardano sia l’Est Europa che il Medioriente ed è pertanto importante che tutti voi continuiate a essere vigili ed a garantire le necessarie condizioni di stabilità. Grazie per quello che fate e per come lo fate”.

Il Multinational Battle Group West, unità multinazionale a guida italiana che annovera tra i suoi ranghi i contingenti di Austria, Italia, Moldavia e Slovenia, assicura le necessarie condizioni di sicurezza nella propria area di responsabilità, garantendo, tra l’altro, la sicurezza del Monastero di Decane, patrimonio dell’UNESCO per il suo elevato valore culturale, storico e religioso.

© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore della Difesa


Attività intensa per il 31º stormo. Molteplici i voli in aiuto di connazionali in pericolo di vita

Roma, 5 febbraio 2015 – In pochi giorni i velivoli dell’Aeronautica Militare hanno trasportato diversi connazionali bisognosi di urgenti cure mediche, non trasportabili con vettore civile.

Nella mattinata di venerdì 30 Gennaio, un velivolo del 31º stormo di Ciampino (RM) ha trasportato un paziente in imminente pericolo di vita da Pescara a Bergamo.
Sabato 31 Gennaio, poi, un Falcon 50 del 31° stormo di Ciampino (RM) ha permesso il trasporto di un sessantenne da Alghero a Bologna per ricevere le cure necessarie presso l’ospedale del capoluogo emiliano. Nella stessa giornata, lo stesso velivolo ha permesso il rientro in Italia di un connazionale traumatizzato che ha terminato un ciclo di cure mediche specialistiche in Inghilterra.
 

Domenica 1° Febbraio, sempre un Falcon 50 ha effettuato un trasporto sanitario d’urgenza a favore di una donna affetta da una rara e grave patologia respiratoria, da Crotone a Milano Linate.

Il Falcon è decollato da Ciampino in direzione di Linate, dove ha prelevato il personale medico specialista necessario per assistere la paziente durante il volo, dopodiché è ridecollato alla volta di Crotone dove appunto attendeva la malata. Alle ore 23 circa, il volo ha fatto ritorno all’aeroporto milanese, dove poco dopo la mezzanotte ha sbarcato la paziente e l’equipe che la accompagnava. 
Nella notte tra martedì 3 e mercoledì 4 Febbraio, i velivoli Falcon del 31° stormo sono stati impegnati per altri due trasporti sanitari a favore di due pazienti bisognosi di trapianto di organi: un connazionale trasportato da Napoli a Bologna per un trapianto di fegato e un paziente trasportato sempre da Napoli a Falconara per un trapianto renale.
 
Gli aeromobili del 31° stormo di Ciampino sono utilizzati per il trasporto di Stato e per missioni di pubblica utilità, quali il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati, di traumatizzati gravi e di organi per trapianti, nonché per interventi a favore di persone comunque in situazioni di rischio. Quest’ultima attività, dato l’imminente pericolo di vita delle persone trasportate, impone un livello di prontezza, ventiquattr’ore al giorno, 365 giorni all’anno.

© All rights reserved
Fonte: 31° Stormo – Ciampino (RM)


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade