Archivi del giorno: novembre 24, 2014

Il nuovo comandante della legione carabinieri Lazio in visita al comando provinciale dei carabinieri di Rieti

Rieti, 24 novembre 2014 – Nella giornata odierna, il comandante della legione carabinieri Lazio, generale di brigata Angelo Agovino, ha fatto visita al comando provinciale dei carabinieri di Rieti.

L’ufficiale generale, da cui dipendono tutti i comandi arma del Lazio, è stato accolto dal comandante provinciale, colonnello Giovanni Roccia, alla presenza degli ufficiali e comandanti sia dei reparti della sede che di quelli delle compagnie di Rieti, Cittaducale e Poggio Mirteto; all’evento ha presenziato anche una rappresentanza dell’arma in congedo.

Il comandante della legione, ha rinnovato la grande vicinanza ringraziando i presenti, per la sensibile ed importante azione di supporto sociale, quale espressione concreta dello spirito dell’arma a favore del cittadino anche fuori dal servizio attivo.

Dopo la visita, l’ufficiale generale si è intrattenuto con gli ufficiali, con i quali ha avuto un confronto sulle varie problematiche che interessano i comandi dipendenti e per tracciare un bilancio sull’attività svolta nell’anno solare.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri
(Comando provinciale di Rieti)

Ebola: italiano contagiato arriverà domattina a bordo di un velivolo KC-767 dell’Aeronautica Militare

Roma, 24 novembre 2014 – È programmato per domani mattina l’atterraggio a Pratica di Mare (RM) del Boeing KC-767 dell’Aeronautica Militare che riporterà in Italia il medico italiano dell’Ong Emergency risultato positivo al virus Ebola in Sierra Leone.

Il paziente, che viaggerà all’interno di una speciale barella isolata avio-trasportabile, verrà assistito durante il volo di trasferimento da un team medico dell’Aeronautica Militare specializzato in bio-contenimento.

Ad attendere il medico contagiato a bordo pista ci sarà un’ambulanza dell’Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma, equipaggiata in biocontenimento. Si procederà quindi al trasbordo, sempre in stato di isolamento, del paziente dalla barella aviotrasportabile a quella dell’ambulanza, che partirà poi alla volta dello Spallanzani.

La capacità di effettuare trasporti di malati altamente infettivi attraverso l’utilizzo di speciali barelle isolate è una peculiarità detenuta in Europa esclusivamente dall’Aeronautica Militare e dalla Royal Air Force. L’Aeronautica Militare ha sviluppato la capacità di evacuazione aeromedica in bio-contenimento fin dal 2005, operando uno stretto coordinamento sia con il Ministero della Salute, sia con il Dipartimento della Protezione Civile; tale capacità si basa sull’utilizzo di speciali barelle aviotrasportabili “A.T.I.” (Aircraft Transport Isolator) e dei più piccoli sistemi terrestri “S.T.I.” (Stretcher Transit Isolator), indispensabili al momento del trasbordo del paziente dall’aeromobile all’ambulanza. Il trasporto aereo in “bio-contenimento” su lunga tratta viene attualmente svolto su velivoli C-130 J “Hercules”, C-27 J “Spartan” e KC-767.

Le immagini sono di repertorio e sono relative ad una simulazione di trasporto di un paziente altamente infettivo, con analoga procedura imbarco/sbarco paziente e tipologia di velivolo e barelle utilizzate.

© All rights reserved
Fonte: Aeronautica Militare
(Ufficio pubblica informazione)

Comfoter: il generale Battisti cede il comando al generale Marchiò

 

Solbiate Olona (VA), 24 novembre 2014 – Sì è svolta oggi, presso la caserma Ugo Mara di Solbiate Olona (VA), sede del comando del Nato Rapid Deployable Corps-Italy (NRDC-ITA), la cerimonia di passaggio di consegne fra il generale di corpo d’armata Giorgio Battisti, cedente, e il generale di corpo d’armata Riccardo Marchiò, subentrante, alla presenza del comandante delle forze operative terrestri, generale di corpo d’armata Alberto Primicerj.

Nel suo discorso di commiato il generale Battisti ha evidenziato come NRDC-ITA sia una realtà multinazionale e interforze, costituita da personale proveniente da 15 nazioni che contribuiscono al suo staff. E proprio l’eterogeneità rappresenta un valore aggiunto e un fondamentale punto di forza per NRDC-ITA in quanto dimostra la capacità di coesione e di risposta collettiva che le nazioni partecipanti vogliono esprimere. A riprova di questo, a breve, altre nazioni contribuiranno ad accrescere l’eccellenza di questo Comando. È infatti previsto che, a partire dal 2016, ne facciano parte anche Croazia ed Albania.

Il generale Battisti ha poi ricordato quanto la comunità di NRDC-ITA sia pienamente integrata nella realtà locale e nel territorio della provincia di Varese e dei comuni della Valle Olona. Ha evidenziamo anche come le famiglie del personale dello staff vengano incoraggiate a prendere parte a numerose iniziative attraverso apposite associazioni dedicate e che il personale di NRDC-ITA spesso rivesta parte attiva nelle varie comunità locali, collaborando con le scuole, club ed organizzazioni comunali.

Il generale Battisti, ufficiale degli alpini, ha comandato NRDC-ITA per oltre tre anni, a partire dal 30 giugno 2011. Sotto il suo comando, NRDC-ITA ha condotto numerose attività operative ed addestrative, fra le quali spicca il contributo che il comando NATO di Solbiate ha fornito alla International Security Assistance Force in Afghanistan nel 2013, durante la quale il generale ha ricoperto il prestigioso incarico di capo di stato maggiore.

Il generale Battisti che ha ceduto il comando al generale Riccardo Marchiò, andrà ora a ricoprire l’incarico di ispettore delle infrastrutture dell’esercito.

La presenza dei gonfaloni della regione Lombardia, delle province di Milano e Varese, dei Comuni di Busto Arsizio e Solbiate Olona e dei labari delle associazioni combattentistiche e d’arma, ha conferito la giusta solennità all’evento.

© All rights reserved
Fonte: COMFOTER

Polizia arresta due cittadini bulgari che con uno skimmer carpivano dati di carte di credito e bancomat

Catania, 24 novembre 2014 – La Polizia di Stato di Catania ha arrestato due cittadini bulgari, di anni 40 e di anni 29, mentre tentavano di applicare su uno sportello bancomat di un istituto bancario del centro un’apparecchiatura (cosiddetta skimmer) atta a carpire fraudolentemente i dati informatici delle carte di debito o di credito degli utenti.

I due bulgari erano giunti a Catania la scorsa settimana e dopo avere preso alloggio in un hotel avevano avviato una serie di sopralluoghi presso gli sportelli bancomat di questa provincia, pedinati nel frattempo da personale della Polizia.

Gli arrestati erano in possesso di numerose e sofisticate apparecchiature informatiche di ultimissima generazione, alcune delle quali difficili da rilevare, atte a carpire fraudolentemente i dati delle carte di credito e di debito. Durante le perquisizioni sono stati rinvenuti anche diversi cappelli con visiera con i quali gli indagati tentavano di nascondere il viso dalle videoriprese degli istituti di credito.

In pratica, i malviventi attraverso gli skimmers – di dimensioni tali da poter essere occultati in maniera “quasi invisibile” negli sportelli ATM – immagazzinavano, all’interno di una memoria, i dati acquisiti dalle carte di pagamento degli ignari utenti. Contestualmente, tramite una microcamera nascosta dotata anche di rilevazione dei suoni, rilevavano il PIN digitato. I dati così acquisiti consentivano di creare carte clonate in grado di essere utilizzate per prelievi e transazioni illecite all’estero.

Si ritiene che gli arrestati possano essersi resi responsabili dell’applicazione di numerose apparecchiature (skimmers) presso gli sportelli bancomat in Sicilia, con prelevamenti all’estero per centinaia di migliaia di euro. Sono in corso indagini per identificare eventuali altri complici.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato

OpinioniWeb-XYZ

Opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Ornitorinco Nano

Blog musicale personale

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

Rassegna di analisi, ricerche e studi sulle relazioni internazionali nel Mar Mediterraneo

Rassegna Stampa Militare

News e Foto su Difesa e Cooperazione Internazionale, di Antonio Conte | Edito da 08/2009

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade