Archivi del giorno: ottobre 19, 2014

Milano: il Green Globe Banking Award ad honorem 2014 sarà assegnato il 23 ottobre alla Marina

Milano, 19 ottobre 2014 – La Marina Militare riceverà il prossimo 23 ottobre il premio Green Globe Banking Award Ad Honorem 2014.

Il Comitato Scientifico ha riconosciuto alla Marina Militare il merito di saper diffondere, attraverso il rilevante contributo nel monitoraggio dei parametri ambientali marini, i principi di sostenibilità ambientale.

La partecipazione al programma Marine Strategy, strategia marina dell’Unione Europea volta alla salvaguardia dell’ambiente marino, è testimonianza della costante attenzione che la Marina Militare dedica alla tutela dell’ambiente.

Istituito nel 2010 nell’ambito dei Green Globe Banking Award, il premio è destinato a personalità, enti, organizzazioni, anche non bancarie, che si siano particolarmente distinte sui temi della responsabilità ambientale.

Nell’ottica della sostenibilità e dell’impegno costante, la Marina Militare si pone a protezione del mare e dell’immenso patrimonio naturale che custodisce.

Con il progetto Flotta Verde la Marina Militare lavora con determinazione all’allestimento di navi eco – efficienti alimentate da Green Diesel che permetteranno in futuro di ridurre il consumo di derivati petroliferi, contribuendo al raggiungimento degli impegni assunti dall’Italia e dall’Unione Europea in campo internazionale sul contenimento delle emissioni di inquinanti atmosferici e di gas serra, in accordo con le linee guida della Strategia Energetica Nazionale.

La marina Militare quotidianamente esprime le proprie capacità ed impiega i propri uomini e mezzi su una gamma di attività ed operazioni che spaziano dal sociale, all’umanitario, all’ambientale, allo scientifico ed in tutti i settori d’interesse della collettività che unitamente alla funzione prettamente militare delineano le capacità dual–use in senso più ampio.

Il Premio verrà consegnato il prossimo 23 ottobre a Milano, piazza Belgioioso 1, a partire dalle 14,30, durante la Cerimonia di Premiazione dei Green Globe Banking Award.

Motivazione della consegna del Green Globe Banking Award Ad Honorem 2014 alla Marina Militare

“La Marina Militare italiana contribuisce in maniera eccezionale allo sviluppo della cultura della tutela dei nostri mari. Per le sue elevatissime competenze ricopre un ruolo decisivo nell’ambito della Marine Strategy, strategia marina dell’Unione Europea, che vede la Marina Militare impegnata a contribuire al raggiungimento entro il 2020 del ‘buon stato ambientale’ del Mediterraneo, attraverso la conservazione degli ecosistemi, l’uso sostenibile delle risorse marine e la cooperazione tra gli Stati. In questa logica sviluppa, tra l’altro, programmi di eccellenza per la determinazione dei traguardi ambientali e per le attività di monitoraggio, specie in riferimento all’habitat del fondale marino e delle biodiversità, alle condizioni idrografiche e ambientali marine e al rumore sottomarino, soprattutto in alto mare dove altri operatori hanno difficoltà ad intervenire. Persegue con encomiabile determinazione i principi di sostenibilità ambientale che integra con una grande capacità di innovazione, in grado di produrre concreti risultati di altissimo significato: è infatti un vanto per il nostro Paese il progetto Flotta Verde già in corso di sperimentazione con navi ecoefficienti alimentate da Green Diesel. L’impegno quotidiano della Marina nelle lotta contro l’inquinamento del mare è un imperdibile patrimonio di valori e di azioni coagulati intorno alla consapevolezza che dal mare passa gran parte della qualità della vita delle future generazione.”

© All rights reserved
Fonte: Marina Militare
(Ufficio Stampa)

Afghanistan: il predator B in volo per oltre 20 ore consecutive

Il velivolo a pilotaggio remoto dell’A.M. ha fatto registrare, per la prima volta, un volo ininterrotto di 20 ore e 12 minuti.

Herat, 19 ottobre 2014Un velivolo a pilotaggio remoto Predator B dell’Aeronautica Militare impiegato in Afghanistan ha fatto registrare, nei giorni scorsi, per la prima volta durante una missione operativa, un volo ininterrotto di 20 ore consecutive.

La missione è decollata alle ore 12.32, assicurando la necessaria cornice di sicurezza alle unità sul terreno nel distretto di Shindand; successivamente, su richiesta degli esperti di intelligence del Train Advise & Assist Command West, il velivolo ha svolto sorveglianza aerea sull’aeroporto di Herat, dove ha sede il Comando italiano. Atterrando alle ore 8.44 del giorno seguente, l’Unmanned Aerial Vehicle ha operato per un totale di 20 ore e 12 minuti.

Il traguardo è frutto del prezioso contenuto tecnologico degli assetti impiegati e della spiccata professionalità del personale di terra: piloti, operatori dei sensori video, esperti di intelligence, analisti e tecnici. Il pesonale si è alternato ogni due ore per tutta la durata delle operazioni.

I Predator B provenienti dal 28° Gruppo Volo del 32° Stormo di Amendola (FG) dell’Aeronautica Militare, dal 2007 rischierato sull’aeroporto di Herat con la Task Force Astore, sotto il comando della JATF, sono impiegati con compiti di intelligence, sorveglianza e ricognizione area a favore del TAAC-W, a supporto delle truppe a terra nazionali ed alleate, con il compito di contribuire all’aumento della Situational Awareness delle forze ISAF nell’area di operazioni assegnata.

Ad oggi, il Task Group Astore ha superato le 13.500 ore di volo rappresentando l’unità aerea che ha portato a termine il maggior numero di ore di volo con un solo tipo di velivolo nell’ambito della missione ISAF.

© All rights reserved
Fonte: Aeronautica militare
(Command West - Afghanistan - Ten. Roberto Bellusci)

Conclusa Joint Eagle 2014, l’esercitazione interforze NATO a Lecce e Ferrara

Torre Veneri (LE), 19 ottobre 2014 – È terminata nei giorni scorsi l’esercitazione interforze Joint Eagle 2014 che ha visto impegnati il Corpo d’Armata di Reazione Rapida di Solbiate Olona (NATO Rapid Deployable Corps Italy – NRDC ITA) e il Joint Force Air Component (JFAC). Una conferenza stampa è stata tenuta una conferenza stampa presso il poligono di Torre Veneri, in provincia di Lecce, durante il quale è stato possibile visitare il posto comando del comando NRDC-ITA e le strutture per la simulazione dell’esercitazione.

L’esercitazione Joint Eagle 14 è il risultato dell’integrazione di due distinte esercitazioni: la Eagle Joker 14 per l’NRDC ITA e la Virtual Flag 14 per l’Aeronautica Militare ed ha l’obiettivo di mantenere il necessario grado di efficienza e di interoperabilità per operare in scenari di crisi in ambito nazionale ed internazionale.

L’attività addestrativa – sviluppata sotto l’egida dello Stato Maggiore della Difesa e organizzata dal Comando Operativo di Vertice Interforze (COI) – risponde all’esigenza della NATO di dotarsi di procedure e metodologie di addestramento standard, comuni a tutti i paesi membri dell’Alleanza e, in generale, validi a livello internazionale.

Lo scopo dell’esercitazione è stato quello di mantenere il necessario grado di efficienza e di  interoperabilità per operare in scenari di crisi, cioè la capacità di operare insieme anche tramite l’uso di tecnologie comuni, di sistemi di comando e controllo delle diverse forze armate in ambito nazionale ed internazionale. L’esercitazione concepita in questo modo risponde all’esigenza della NATO di dotarsi di procedure e metodologie di addestramento standard, comuni a tutti i paesi membri dell’alleanza e, in generale, validi a livello internazionale.

L’unità del comando NRDC-ITA è schierata dalla fine di settembre nell’area addestrativa di Torre Veneri (LE) e Brindisi, per ottenere la certificazione nazionale necessaria a gestire autonomamente forze navali ed aeree in operazioni e interagire con gli attori non militari presenti nelle aree di crisi. Ciò a premessa della certificazione NATO quale comando interforze e multinazionale Joint Task Force (JTF) proiettabile in contesti di crisi prevista nel 2015.

Il JFAC è impegnato dalla base aerea di Poggio Renatico (FE) nella principale esercitazione di simulazione digitale di comando e controllo delle operazioni aeree e dovrà invece consolidare i risultati ottenuti nelle precedenti esercitazioni al fine di creare un adeguato numero di risorse professionali in vista della certificazione NATO del 2015 ed essere dichiarato come comando JFAC “designato” per la NATO Response Force (NRF) nel 2016.


© All rights reserved
Fonte: Stato Maggiore della Difesa
Immagini: Ph. Monica Palermo


Caserta: un 60enne dice no al lavavetri senegalese e viene aggredito

carabinieri

Caserta, 19 ottobre 2014 – Il conducete dice no e lui lo aggredisce. È accaduto all’altezza di un semaforo di viale Carlo III, al limite territorio tra la città Caserta e quella di San Nicola La strada, dove un lavavetri ha reagito male al rifiuto di un 60enne, utente della strada, di farsi lavare il vetro parabrezza della propria autovettura.

Il lavavetri, originario del Senegal, per la rabbia del diniego ricevuto ha scagliato la spazzola lavavetri contro l’auto ingenerando, così, un forte stato di ansia nell’automobilista che, nonostante sia stato poi accerchiato da altri ambulanti è riuscito, comunque, a proseguire la marcia.

In quel momento stava passando una pattuglia dei carabinieri della Compagnia di Caserta che, sulla base delle indicazione fornite dall’aggredito, ha individuato l’autore materiale del gesto, ancora presente sul posto. Il senegalese vedendo i militari dell’arma avanzare verso di lui, si è dato alla fuga per circa un Km. Inseguito e raggiunto dai carabinieri, per cercare di sottrarsi alla cattura ha iniziato a brandire l’asta lavavetri nei confronti dei militari dell’arma, che, con non poche difficoltà sono riusciti comunque a bloccarlo. L’uomo è stato arrestato portato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

© All rights reserved
Fonte: Arma dei Carabinieri
(Comando provinciale di Caserta)

OpinioniWeb-XYZ

Oltre il bar dello sport: opinioni consapevoli per districarci nel marasma delle mezze verità quotidiane!

Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade