Annunci

Archivi del giorno: settembre 30, 2014

La marina militare al 54° salone nautico di Genova

 

Genova, 30 settembre 2014 – Dal 1 al 6 ottobre la Marina Militare è presente a Genova alla 54ª edizione del Salone Nautico con uno stand promozionale comprendente un simulatore di plancia e una mostra di vari modelli navali. Il pubblico e i giovani in particolare possono confrontarsi e stabilire un dialogo con personale specialista (piloti, operatori di volo, incursori e palombari) per informarsi sulla realtà odierna della Forza Armata e sulle molteplici opportunità di formazione e carriera offerte.

a82aa8bf-bdce-4127-932a-d6660d7e3180aretusa 2MediumPresso la banchina H all’interno del Salone Nautico è inoltre presente la nave idro-oceanografica Aretusa, appartenente alla classe Ninfe, che, con i suoi 31 uomini di equipaggio, ogni anno svolge campagne idrografiche volte all’aggiornamento della documentazione nautica, alla verifica dei fondali marini, allo studio dei parametri chimico-fisici delle acque ed alla caratterizzazione dei fondali, anche in collaborazione con Enti ed Istituti di ricerca nell’ambito di attività polivalenti e “duali”. Al termine del Salone Nautico, la nave dirigerà nelle acque a nord della Sardegna per riprendere la Campagna Idrografica 2014.

La nave idro-oceanografica Aretusa, è aperta alle visite a bordo tutti i giorni dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

© All rights reserved
Fonte: Marina Militare
Annunci

Lodi: sgominata una banda di pusher, soldi e droga erano nascosti nel tetto della macchina (video)

Lodi, 30 settembre 2014 – La Polizia di Stato di Lodi ha eseguito questa mattina 17 provvedimenti restrittivi nei confronti di un gruppo criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Le indagini, avviate nel febbraio del 2013 hanno permesso agli investigatori della Squadra Mobile lodigiana di raccogliere gravi elementi indiziari a carico di un gruppo criminale, composto da soggetti di origine marocchina, dedito allo spaccio di eroina, cocaina e hashish a Lodi e in diversi comuni limitrofi.
La banda aveva nel tempo affinato il proprio modus operandi in modo tale da rendere difficoltosa la localizzazione e la cattura. Infatti, oltre i frequenti cambi di utenze telefoniche, gli spacciatori avevano instaurato rapporti “quasi confidenziali” con i clienti, i quali svolgevano anche il ruolo di vedette, attente ad eventuali movimenti delle forze dell’ordine.
In alcuni casi i clienti si occupavano anche di rifornire la cena per i loro spacciatori. L’attività di spaccio avveniva utilizzando un cavalcavia pedonale nei pressi della ferrovia di Lodi.
Nel corso dell’attività investigativa sono state effettuate perquisizioni che hanno consentito di rinvenire e sequestrare oltre 100 mila euro in contanti abilmente occultati nella fodera del tetto di un autoveicolo e significative quantità di stupefacente.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato

Libano: i caschi blu italiani realizzano con la comunità di Debel l’edificio municipale

Shama, 30 settembre 2014 – I caschi blu del contingente italiano di UNIFIL, hanno costruito con la comunità di Debel, località del Libano del Sud, l’edificio che ospiterà la sede municipale del villaggio. Alla cerimonia d’inaugurazione, svoltasi sabato in presenza di numerosi cittadini, sono intervenuti il comandante del Sector West di UNIFIL, generale Fabio Polli, e i rappresentanti delle autorità politiche e religiose locali, tra cui l’Arcivescovo maronita di Tiro, Chucrallah Nabil El Hage, originario di Debel.

Il progetto è il risultato di uno sforzo congiunto condotto dalla comunità locale, che ha provveduto, in un primo tempo, a realizzare le fondamenta e la struttura portante dell’edificio, e dal contingente italiano che, attraverso la componente CIMIC, ha successivamente realizzato le opere di completamento, ossia i tamponamenti esterni, le pavimentazioni, gli impianti e i serramenti.

Il Sindaco di Debel, Akel Nadaf, nel corso della cerimonia ha ringraziato il generale Polli per l’attenzione e il sostegno del contingente italiano in favore della popolazione del villaggio, ricordando anche le opere realizzate in passato dai peacekeepers. Il generale Polli, a sua volta, ha sottolineato il valore simbolico della costruzione inaugurata, frutto del comune impegno di municipalità e caschi blu italiani.

L’assistenza alla popolazione e il supporto alle istituzioni locali sono tra i compiti principali assegnati ad UNIFIL dalla Risoluzione 1701 delle Nazioni Unite, unitamente al monitoraggio della cessazione delle ostilità e al supporto alle Forze Armate Libanesi, compiti svolti dai militari della brigata Ariete, nella Terra dei Cedri dall’aprile scorso.


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade