Annunci

Archivi del giorno: giugno 12, 2014

Una passeggiata notturna tra i reparti che si preparano alla parata del 2 giugno

Giugno 2014 – Un interessante video delle prove notturne della parata del 2 giugno, una passeggiata tra i reparti che, in attesa di sfilare, si divertono con scherzi goliardici, con la fanfara dei bersaglieri che testa i suoi strumenti e molto altro. Realizzato da un “amico di piume” il videomaker Alessandro Conte di RDNews. Buona visione da MNFI!!

© All rights reserved
Video: Alessando Conte RDNews

 

Annunci

Polizia: a Salerno il raduno nazionale dell’ANPS

Salerno, 12 giugno 2014 – Salerno si prepara ad accogliere, nei giorni 14 e  15 giugno, oltre 6.000 soci dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato che raggiungeranno la città in occasione del 6° Raduno Nazionale.

Gli appartenenti alle 114 Sezioni A.N.P.S. italiane daranno vita, domenica mattina, ad una sfilata per le vie della città lunga circa 2 chilometri che si concluderà in Piazza della Concordia, dove, alla presenza del loro presidente, Claudio Savarese, del prefetto di Salerno, Gerarda Maria Pantalone, del questore di Salerno, Antonio De Iesu e delle autorità cittadine, saranno resi gli onori al capo della polizia, prefetto Alessandro Pansa.

La manifestazione inizierà sabato 14 giugno, alle ore 10.00, e si svolgerà principalmente in  Piazza della Concordia dove, nel corso dell’intera giornata, con il clou previsto nel pomeriggio, saranno allestiti stand che mostreranno ai cittadini salernitani moto storiche della Polizia di Stato, mezzi e strumenti della Unità Cinofili e della Protezione Civile, materiale informativo e gadget dell’A.N.P.S. e dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico della locale Questura.

Sarà allestito, inoltre, uno stand dove si procederà all’annullo postale, dedicato alla ricorrenza, su cartoline storiche.

Sempre nel corso della mattina di sabato è stato organizzato, con inizio alle ore 09.00, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche Sociali e della Comunicazione dell’Università degli Studi di Salerno e col Comune di Salerno, il convegno “La criminalità giovanile nella trasformazione sociale – prospettive ed esperienze a confronto” che si terrà nel Salone dei Marmi del Palazzo di Città. Il convegno gode del patrocinio della Polizia di Stato, dell’Università di Salerno e del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa.

L’evento sarà impreziosito dall’esibizione della Banda Musicale della Polizia di Stato che terrà un concerto sabato sera alle ore 19.00 e si esibirà anche domenica mattina.

I dettagli della manifestazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà presso la Sala del Gonfalone del comune di Salerno la mattina di venerdì 13 giugno 2014, alle ore 11.30.

 © All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


Drive in Italy: iniziativa per i cittadini stranieri, della Polizia Stradale e ANIA, per guidare in sicurezza

Brescia, 12 giugno 2014 – Prima tappa oggi a Brescia per il pullman azzurro di Drive in Italy, iniziativa dedicata ai cittadini stranieri, sulla sicurezza stradale come veicolo di integrazione sociale. Da domani e fino al 4 luglio coinvolte 9 città italiane. In palio 1000 corsi di guida sicura gratuiti. Diffondere la cultura del rispetto delle regole della strada, imparare le norme di circolazione vigenti in Italia e conoscere le bellezze di alcune città italiane. Sono queste le principali caratteristiche del progetto Drive in Italy della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale, che da oggi sarà promosso con il Pullman Azzurro della Polizia Stradale un tour in 9 città italiane. Dopo la tappa odierna, Drive in Italy si sposterà a Verona, Padova, Reggio-Emilia, Pisa, Perugia, Salerno, Lecce e si concluderà il 4 luglio a Crotone.

Per consentire la massima diffusione del progetto, Fondazione ANIA si è avvalsa della preziosa collaborazione della Polizia Stradale che ha messo a disposizione il Pullman Azzurro della Polizia di Stato. Tutti i cittadini stranieri potranno registrarsi direttamente nelle postazioni presenti sul Pullman Azzurro e avviare così il proprio percorso formativo.

Presentato ufficialmente nel mese di gennaio dal presidente della Fondazione ANIA, Aldo Minucci, e dal ministro per l’integrazione, il progetto Drive in Italy si basa su una piattaforma e-learning. Per accedervi è necessario avere una patente di guida valida in Italia, collegarsi al sito internet http://driveinitaly.smaniadisicurezza.it e selezionare la lingua preferita: oltre all’italiano, sono disponibili l’inglese, il rumeno, l’albanese, il cinese e l’arabo. Una volta effettuata la registrazione ed entrati nella piattaforma, sarà possibile avviare un percorso formativo, realizzato con animazioni ambientate in 12 città italiane. Ai mille partecipanti più meritevoli che avranno superato positivamente il corso di guida on-line, saranno offerti gratuitamente 1000 corsi di guida sicura in cui è possibile apprendere le tecniche di guida utili ad affrontare situazioni di rischio sulla strada e vengono fornite le basi per migliorare le proprie capacità al volante.

Umbero Guidoni, segretario generale ANIA

«Da anni la Fondazione ANIA collabora con la Polizia Stradale – spiega Umberto Guidoni, segretario generale della Fondazione ANIA – ottenendo importanti risultati nella lotta all’incidentalità stradale. Crediamo che la collaborazione con la Polizia Stradale sia ancora più importante per un progetto come Drive in Italy che è, prima di tutto, uno strumento di integrazione sociale, rivolto a quei cittadini stranieri che contribuiscono fattivamente alla crescita del nostro Paese. La mobilità costituisce un fattore fondamentale di sviluppo e di inserimento nella società. Affinché il processo di integrazione possa realizzarsi al meglio, è necessario favorire la conoscenza del codice della strada italiano e delle regole in esso contenute».

«Il progetto Drive in Italy – afferma Giuseppe Bisogno, direttore del servizio polizia stradale – costituisce un’importante iniziativa di sicurezza e prossimità dedicata ai tanti cittadini stranieri residenti in Italia e muniti di una patente di guida valida per circolare nel nostro Paese. L’iniziativa – che vede l’impegno congiunto della Polizia Stradale con la Fondazione ANIA in un tour che interesserà alcune tra le città italiane maggiormente caratterizzate dalla presenza di comunità straniere – è stata progettata per contribuire ad accrescere la cultura della legalità e favorire la conoscenza delle regole da rispettare per una guida sicura.».

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato / ANIA
Foto: © ANIA


Operazione della Squadra Mobile di Cuneo contro il traffico di armi

 

Cuneo, 12 giugno 2014 – La Polizia di Stato di Cuneo ha arrestato una persona per traffico di armi e sequestrato due mitragliatrici modificate ed assemblate artigianalmente, armi comuni da sparo, anche clandestine e munizionamento vario e parti di armi, anche da guerra.

Le indagini degli uomini della squadra mobile sono partite dal monitoraggio degli spostamenti di un cittadino italiano, classe 1978, già titolare di un’armeria, chiacchierato per strani traffici di armi e frequentazioni poco raccomandabili.

L’uomo è stato bloccato mentre rientrava a casa e la successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire un’arma da guerra, una mitragliatrice, priva di matricola, verosimilmente assemblata artigianalmente, idonea allo sparo a raffica, completa di caricatori, riforniti, silenziatore e strumento per appoggiare l’arma a terra. Nell’alloggio dell’uomo, poi, si rinveniva due pistole: la prima, una semiautomatica, clandestina, priva di matricola, verosimilmente assemblata artigianalmente, munita di caricatore; la seconda, un revolver, illegalmente detenuto. Nel laboratorio, poi, veniva rinvenuta un’ulteriore mitragliatrice, priva di matricola, e svariato materiale: munizionamento vario, parti di armi, anche da guerra, (silenziatori, canne – alcune con incisi caratteri cirillici -, impugnature) idonee per l’assemblamento di armi. Nell’abitazione dei genitori, poi, nella stanza a disposizione esclusiva dell’uomo, si rivenivano 140 caricatori di Klaschinikov, oliati e puliti, ed un lanciarazzi; su bazooka sono in corso accertamenti al fine di accertarne l’idoneità allo sparo.

L’attività investigativa, ora, prosegue per accertare la provenienza e la destinazione di tali armi.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


I caschi blu italiani consegnano materiale scolastico ai bambini nel sud del Libano

Shama, 12 giugno 2014 – Nel quadro delle attività di cooperazione civile-militare (CIMIC) proseguono gli interventi a sostegno della popolazione locale libanese condotti dai caschi blu del contingente italiano di UNIFIL, attualmente su base Brigata Ariete.

In particolare i peacekeepers di ITALBATT, l’unità di manovra della Joint Task Force Lebanon costituita da personale del reggimento Lancieri di Novara (5°), agli ordini del colonnello Elio Babbo, hanno visitato nelle settimane scorse 12 scuole elementari nei villaggi della loro area di competenza, distribuendo 1.050 kit scolastici (contenenti quaderni, astucci porta penne e colori, album da disegno e altro) ad altrettanti bambini.

Ovunque accolti con curiosità ed entusiasmo, i militari italiani si sono anche intrattenuti presso gli istituti per qualche momento di serenità, dando vita a semplici attività ricreative che hanno coinvolto insegnanti e studenti. I direttori delle scuole hanno espresso apprezzamento per quanto sta facendo il contingente italiano per il Libano, in particolare per l’attenzione riservata nei confronti dei bambini e per il settore della formazione.

Le donazioni di materiale scolastico proseguiranno anche nelle prossime settimane, unitamente ad altre iniziative condotte a sostegno della popolazione locale.

L’assistenza alla popolazione è una delle attività più importanti condotte da UNIFIL ed è prevista dalla Risoluzione 1701 delle Nazioni Unite, unitamente al monitoraggio della cessazione delle ostilità e al supporto alle Forze Armate Libanesi.

© All rights reserved
Fonte: contingente italiano Libano del Sud (Cellula Pubblica Informazione del Sector West di UNIFIL)


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade