Annunci

Archivi del giorno: aprile 15, 2014

Carabinieri e IPZS: presentata la “2 euro” celebrativa per il 200 anniversario di fondazione dell’Arma

Roma, 15 aprile 2014 – Coniata una nuova moneta di 2 euro dedicata al 200 anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri. La moneta celebrativa è stata presentata stamattina presso la sede della Scuola dell’Arte della Medaglia, da l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e dall’Arma dei Carabinieri.

Alla presentazione, introdotta dal Presidente e Amministratore Delegato dell’IPZS, dott. Maurizio Prato, hanno preso parte il Capo di Gabinetto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, Cons. Roberto Garofoli, l’Autore della moneta, Luciana De Simoni, e il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale Leonardo Gallitelli.

Per la prima volta, la singola opera artistica è stata realizzata e resa disponibile, oltre che nella classica versione Fior di Conio (moneta che non presenta segni di circolazione), anche nella più preziosa versione Proof (moneta con fondo a specchio emessa esclusivamente per collezioni numismatiche), esemplare che ha già riscosso un enorme successo tra numismatici ed appassionati.

L’evento si inserisce nell’attività di comunicazione dell’IPZS per la diffusione e promozione del “Calendario della Monetazione 2014 dello Stato Italiano”, che ogni anno celebra, con questi piccoli capolavori, personaggi e istituzioni simbolo della storia e della cultura nazionale, fondamentali artefici della costruzione e caratterizzazione dello spirito e dell’identità italiana.

Nell’ambito di questo progetto si integra perfettamente l’Arma dei Carabinieri che sin dalla sua fondazione, nel 1814, rappresenta un punto di riferimento irrinunciabile per la collettività. La costante presenza di un Carabiniere in ogni angolo d’Italia, con la sua dedizione a farsi carico dei problemi del cittadino per esigenze che spesso vanno anche ben oltre gli aspetti connessi con la sicurezza, è l’origine del profondo vincolo di appartenenza che lega i Carabinieri alla comunità che li ospita. Un sentimento che la collettività ricambia, considerando la Stazione Carabinieri imprescindibile suo “patrimonio”.

La moneta è prodotta con una tiratura di 20.000 pezzi per la versione FDC e 5.000 nella versione Proof e raffigura sul dritto una reinterpretazione della scultura Pattuglia di Carabinieri nella tormenta, opera realizzata da Antonio Berti nel 1973; nel giro, in basso, la scritta “CARABINIERI”; a sinistra, l’anno di fondazione dell’Arma “1814”; a destra acronimo della Repubblica Italiana “RI” e l’anno di emissione “2014”; in basso, “LDS”, iniziali del nome dell’autore Luciana De Simoni; in alto, la lettera “R”; nel giro, le dodici stelle della Comunità Europea. Sul bordo: zigrinatura fine con stella e “2” ripetuti sei volte, alternativamente dritti e capovolti.

© All rights reserved

Annunci

Scuola Superiore di Polizia: inaugurato il master in Ingegneria Gestionale per la Pubblica Sicurezza

DSC_9441 MP_011

Roma, 15 aprile 2014 – È stato inaugurato oggi presso la Scuola Superiore di Polizia il Master universitario di II livello in “Ingegneria Gestionale per la Pubblica Sicurezza” in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”.

Alla Lectio Magistralis “Saperi e competenze per innovare la Pubblica Amministrazione”, tenuta dal prof. Mario Raffa, Ordinario di Economia ed Organizzazione Aziendale presso il Dipartimento di Ingegneria Economico – Gestionale della “Federico II”, hanno assistito i 76 direttori tecnici vincitori del concorso. 68 uomini e 8 donne di cui 23 fisici analisti di procedure, 12 fisici analisti di sistemi, 5 fisici merceologi, 14 ingegneri delle telecomunicazioni, 1 fisico-polizia scientifica, 11 ingegneri meccanici, 3 ingegneri edili, 1 ingegnere-polizia scientifica, 4 chimici, 2 psicologi.

In un mondo in continua evoluzione che richiede sempre più professionalità aggiornate e nuove competenze, il ruolo del Direttore Tecnico, grazie agli imprescindibili contributi di conoscenze scientifiche e tecnologiche, è divenuto parte integrante e sinergica dell’attività di polizia. Una strategia fortemente voluta dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza che ai 96 direttori tecnici usciti dalla Scuola nel novembre 2012, aggiunge gli attuali 76, e prevede già entro il 2014 il bando di un nuovo concorso per l’avvio di un nuovo corso nel 2015.

 

Il Master della durata di un anno, – come ricordato dal Prefetto Gaudenzio Truzzi, direttore centrale per gli Affari Generali della Polizia Stato, oggi alla scuola in rappresentanza del Capo della Polizia – centra l’obiettivo formativo di conseguire le migliori conoscenze in materia di organizzazione e gestione delle risorse umane e strumentali”, e come sottolineato dal direttore della scuola Roberto Sgallasi inserisce a pieno titolo nella mission della scuola di realizzare una formazione all’insegna del dialogo e del confronto con il mondo Universitario”.

Oltre al predetto Master, sono infatti attivi presso la Scuola un Master in Scienze della sicurezza per i Commissari e un altro in Scienze della salute applicate al servizio di Polizia per i Medici della Polizia di Stato.

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


L’Esercito Italiano con i Lancieri di Montebello partecipa a Cavalli a Roma

Da sinistra: serg. Emiliano Portale, ten. col. Emanuele Patalano, cap. Paolo Mezzanotte

Roma, 15 aprile 2014 – Si è tenuta oggi, all’interno dei Musei Capitolini, la conferenza stampa di presentazione di Cavalli a Roma – Salone dell’Equitazione e dell’Ippica, il più grande appuntamento equestre per il centro e il sud dell’Italia, e per il Mediterraneo, che si terrà dal 25 al 27 aprile.

Hanno preso parte alla conferenza Alessandro Silvestri, presidente nazionale della Federazione Italiana Turismo Equestre e Trec Ante (FITETREC-ANTE), Mauro Mannocchi, amministratore unico di Cavalli a Roma, Giuseppe Brunetti della Federazione Italiana Sport Equestri (FISE) e il capitano Paolo Mezzanotte, comandante dello Squadrone a Cavallo dell’8° reggimento Lancieri di Montebello, responsabile del Carosello di Lance che si terrà durante la manifestazione. Presenti inoltre in sala il tenente colonnello Emanuele Patalano, comandante del Gruppo Squadroni a cavallo de l’8° reggimento Lancieri di Montebello e il sergente Emiliano Portale, campione italiano assoluto di Completo del 2013, del Centro Militare di Equitazione.

Ampio spazio e visibilita sarà data ai cavalli dell’Esercito Italiano, rappresentato dal reggimento di cavalleria dei Lancieri di Montebello, che per tre giorni, a fine serata, si esibirà in un Carosello di Lance.

Saranno inoltre presenti a Cavalli a Roma rappresentanze di alcune realtà di rilievo che collegano cavalli e militari in Italia, che illustreranno le proprie attività e i propri servizi: il Centro Militare di Equitazione di Montelibretti, ente d’eccellenza per le discipline equestri, che si occupa di allevamento e addestramento e il Centro Militare Veterinario di Grosseto che, oltre all’allevamento del cavallo per le esigenze della Forza Armata, addestra le unità cinofile impiegate nei teatri operativi per il rinvenimento di materiale esplosivo.

All’interno della manifestazione uno spazio sarà dedicato all’Angolo della Memoria, allestito dall’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria, con la presentazione di cimeli, pubblicazioni e con elementi che anticipano le commemorazioni del centesimo anniversario della Grande Guerra (1915-1918).

I Lancieri di Montebello illustreranno inoltre l’evoluzione della cavalleria dell’Esercito Italiano, raccontandone la storia, fino ai giorni nostri, dalle uniformi storiche a quelle attuali, utilizzate in ambienti operativi e nel controllo del territorio insieme alle Forze di Polizia.

Sarà presente anche il reggimento Artiglieria a Cavallo, erede delle Batterie a cavallo costituite l’8 aprile 1831 e battezzate le Voloire dai Piemontesi per l’andatura rapida sul terreno e per la capacità di appoggiare le cariche della cavalleria.

I più curiosi potranno inoltre assistere alle interessanti esibizioni di forgiatura e ferratura dei maniscalchi dell’Esercito che, nei 3 giorni di fiera, daranno vita alla prima gara di mascalcia italiana e al Concerto delle incudini.

Nelle serate del 25-26-27, ad ingresso gratuito, Cavalli a Roma offrirà agli amanti dei quadrupedi dei momenti preziosi: un saggio di equitazione d’alta scuola settecentesca e i quadretti “caprilliani”, speciali esercizi di salto agli ostacoli ideati dal capitano Federico Caprilli. A chiusura serata poi la fanfara dell’esercito e i cavalieri e le amazzoni del reggimento Lancieri di Montebello di Roma si esibiranno sugli spalti del Gran Galà, nel carosello di Lance (a ranghi ridotti).

L’assistenza medica durante la manifestazione sarà coadiuvata anche dal Policlinico Militare “Celio” di Roma.

Uno stand della Forza Armata, organizzato dal Comando Militare della Capitale, verrà allestito al padiglione 4, che sarà una finestra sul passato, presente e futuro della cavalleria militare italiana. Presso lo stand dell’Esercito, realizzato dal 6° reggimento Genio Pionieri, ci sarà  un infopoint dove il pubblico potrà ricevere tutte le notizie sulle opportunità professionali e formative offerte dalla Forza Armata.

di Monica Palermo

© All rights reserved
Foto: © Comando Militare della Capitale,
© Ph. Monica Palermo


Italia – Serbia: Pinotti incontra il Ministro della Difesa Rodić

Roma, 15 aprile 2014 – Presentato ieri mattina, alla presenza del Ministro della Difesa Roberta Pinotti, del Ministro della Difesa della Repubblica serba Nebojša Rodić e del Capo di Stato Maggiore della Difesa Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, il libro “Per l’Esercito Serbo – una storia dimenticata”.

Un libro per raccontare “l’importante e difficile intervento della Marina da guerra italiana che, insieme ad alcune unità navali francesi ed inglesi, dal 12 dicembre 1915 al 29 febbraio 1916, riuscì ad imbarcare e trasportare in salvo decine di migliaia di uomini appartenenti all’Esercito Serbo, in una missione di aiuto e solidarietà che si può a pieno titolo configurare come la prima grande missione umanitaria italiana”.

Il Ministro Pinotti ha introdotto così la presentazione del volume pubblicato da SMD nell’anno dell’avvio delle celebrazioni del Centenario della prima guerra mondiale.

La presentazione del libro, realizzato con la collaborazione della giornalista Mila Mihajlovic, si è tenuta questa mattina nella Sala delle Bandiere del Vittoriano. Nella veste di moderatore, il giornalista e storico Paolo Mieli.

Nel suo intervento, il Ministro Pinotti ha sottolineato il forte legame che unisce l’Italia e la Serbia ed ha evidenziato l’importanza che l’Europea si doti di “una forte politica unitaria per difendere la pace e la sicurezza costruita negli ultimi 70 anni”.

Precedentemente, il Ministro aveva ricevuto a Palazzo Baracchini il suo omologo, Nebojša Rodić.

L’incontro, al quale ha preso parte anche il Capo di SMD Ammiraglio Binelli Mantelli, è stato improntato al tradizionale profondo sentimento di amicizia esistente tra Italia e Serbia.

Diversi i temi al centro del colloquio. Tra gli altri, la cooperazione bilaterale; l’impegno nelle missioni internazionali e, in tale ambito, l’impegno dell’Italia nella missione Kosovo Force (K-Force); il Semestre di presidenza italiano dell’Unione Europea e la situazione in Ucraina.

Il Ministro, ha evidenziato la volontà dell’Italia di accompagnare – durante il suo Semestre di presidenza – il processo di integrazione della Serbia all’interno dell’Unione Europea. Si è poi soffermata sulla cooperazione militare, ambito nel quale potranno essere compiuti ulteriori passi in avanti nel settore industriale e soprattutto della formazione congiunta e costruire un rapporto sempre più stabile tra le due Forze Armate.

La Serbia aveva preso parte all’operazione Atalanta con un team medico imbarcato a bordo di Nave San Giusto. Essa è presente in Libano con un contingente di quasi 150 uomini e si è detta disponibile a fornire un contributo specialistico (team medico/EOD) da impiegare nel settore ovest del Paese nel quadro dell’operazione UNIFIL.

Il Ministro Rodić, ringraziando il nostro Paese per l’aiuto e il supporto delle Forze Armate italiane, ha anche ribadito la disponibilità della Serbia a partecipare alla missione in Mali e nella Repubblica centrafricana.

© All rights reserved
Fonte: Ministero della Difesa
Foto: Ministero della Difesa


Foggia: delitti diminuiti del 15% rispetto allo scorso anno

Foggia, 15 aprile 2014 – Su input della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, dal 13 marzo al 12 aprile u.s., un gruppo di lavoro specificatamente organizzato, composto da personale della Squadra Mobile di Foggia, del Commissariato di p.s. di Cerignola e del Servizio Centrale Operativo, supportato da 8 equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine, ha sviluppato un progetto operativo ad alto impatto denominato Demetra, caratterizzato da specifiche attività preventive e di controllo del territorio finalizzate al contrasto dei gravi fenomeni delittuosi che contraddistinguono il territorio del Comune di Cerignola.

I servizi svolti durante quel periodo hanno portato ai seguenti risultati:

  • 25 persone arrestate, di cui 22 italiani e 3 stranieri, ritenuti responsabili, a vario titolo, di reati in materia di sostanze stupefacenti, armi, contro il patrimonio e contro la persona;
  • 32 persone denunciate, in stato di libertà, di cui 30 italiani e 2 stranieri, ritenuti responsabili, a vario titolo, di reati in materia di sostanze stupefacenti, armi, contro il patrimonio e contro la persona;
  • 1314 persone controllate;
  • 2147 veicoli controllati (anche all’interno di autoparchi), di cui 25 sequestrati (tra i quali 7 da utilizzare per assalti a trasporti di valori e di merci);
  • 45 attività commerciali controllate, di cui 1 sequestrata (sala scommesse);
  • 3 terminali sequestrati per scommesse illegali;
  • 31 armi sequestrate, di cui 10 corte e 21 lunghe, di cui 14 comuni e 7 da guerra;
  • 18.122 cartucce sequestrate (di cui 2457 da guerra) e n.2 bombe a mano artigianali;
  • 8 silenziatori;
  • 2 giubbotti antiproiettile;
  • 1 storditore elettrico;
  •  39,789 Kg di sostanze stupefacenti sequestrate (di cui 38,362 Kg di cannabinoidi e 1,427 Kg di cocaina);
  • 11 confezioni di sostanza dopante sequestrata (destinata alle corse clandestine di cavalli);
  • 2 jammer (disturbatori di frequenze);
  • 7 targhe contraffatte e/o rubate;
  • 29 centraline elettroniche per autovetture;
  • numerose parti di autovetture ricettate (blocchi motore, scatole di cambio e devio-luce);
  • numerosi grimaldelli e chiavi alterate;
  • 164 quintali di prodotti alimentari (connessi allo sfruttamento del lavoro nero);
  • 3 anfore antiche in terracotta;
  • 62 perquisizioni effettuate;
  • 1 contestazione amministrativa in materia di gioco illecito, per un valore di 36.000,00 Euro.

Tra le attività di maggiore rilievo, si segnalano le seguenti:

  • il 13.03.2014, il fermo di indiziato di delitto di 8 pregiudicati – che stavano per compiere un assalto a un furgone portavalori;
  • il 27.03.2014, l’arresto di 5 persone (di cui 3 stranieri) che, con le modalità tipiche del “caporalato”, sfruttavano la manodopera di 54 cittadini stranieri, anche minorenni;
  • il 01.04.2014, l’arresto di un pregiudicato che custodiva un arsenale di armi, munizioni ed esplosivi al quale attingevano i sodalizi malavitosi dediti alle rapine ai furgoni portavalori e la criminalità organizzata;

le attività operative svolte hanno permesso di ottenere una diminuzione del 15% dei delitti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le rapine sono diminuite (da 7 a 4) mentre i furti sono rimasti invariati (107). Al contrario, i delitti direttamente connessi all’attività di prevenzione e di repressione svolta sono aumentati. Infatti, le ricettazioni denunciate sono state 8 (rispetto alle 3 dello scorso anno) e i delitti in materia di sostanze stupefacenti sono stati 8 (nel 2013 erano stati 6). Sotto un profilo operativo, le persone arrestate (25) sono aumentate di circa il 130% (nello stesso periodo del 2013 erano state 11) mentre le persone denunciate (32) sono aumentate di oltre il 200% (nel 2013 erano state 10).

© All rights reserved
Fonte: Polizia di Stato


Monica Palermo

One shot one smile

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

Notizie

Rispetto e onore al Tricolore!

Alamari Musicali

Piccolo contributo per diffondere, in Italia e nel mondo, la conoscenza e l'amore per le Bande e le Fanfare delle Forze Armate, dei Corpi di Polizia e delle Associazioni d'Arma della Repubblica Italiana, della Repubblica di San Marino e dello Stato della Città del Vaticano.

WordAds

High quality ads for WordPress

Geopolitica italiana

La politica estera e la geostrategia italiana nei contesti geopolitici in cui l’Italia può dispiegare influenza diplomatica e proiezione militare

Rassegna Stampa Militare

Difesa e Cooperazione Internazionale

Libano

Tre anni in Libano 2006-2009

effenasca

welcome to my webspace, where you can find the activities I am interested in

-Military News from Italy-

Rispetto e onore al Tricolore!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade